Lo spray contro il covid Taffix, potrebbe essere una soluzione temporanea al vaccino?

Nelle ultime ore si è sentito parlare tanto di Taffix, il dispositivo medico in formato spray che dovrebbe impedire al virus di penetrare la mucosa nasale, creando una barriera protettiva per 5 ore.

In attesa del vaccino, in Israele, le nuove tecnologie si sono fatte avanti per prevenire la diffusione della pandemia, così debutta il Taffix, uno spray nasale che impedisce ai virus di penetrare la mucosa nasale, creando una barriera protettiva che ha effetto per 5 ore.

Taffix
Taffix

L’inalatore, non sostituisce la mascherina, rappresenta semplicemente un ulteriore supporto, infatti si consiglia l’uso di questo spray nasale in situazioni in cui il rischio di contagio potrebbe essere molto elevato, come ad esempio i mezzi di trasporto pubblico o le scuole.

Taffix spray, da cosa è composto?

Taffix
Taffix

Il Taffix lavora rilasciando una polvere contenente ipromellosa, in grado di creare uno strato di gel nella mucosa nasale, funzionando come una barriera protettiva rispetto alle minacce esterne.

L’Ipromellosa secondo l’OMS, è una fibra d’origine vegetale lavorata sinteticamente al fine di aumentarne la solubilità in acqua. Questa, infatti, viene utilizzata anche per realizzare gel disinfettante per le mani. Riesce, quindi, a gelificare anche con molto alcool nella sua formula di base.

Il Taffix è stato lanciato già nel commercio Europeo, ed è possibile acquistarlo sul colosso digitale Amazon.

Le stime affermano che tra un paio di settimane arriverà anche in Italia e sarà disponibile come ulteriore forma di protezione.

Perchè questo spray anti-Covid è così efficace?

Taffix
Taffix

I dati parlano chiaro e il Paese del test è un’ulteriore prova dell’effettiva validità di questo dispositivo medico. L’esperimento che ha dato risultati più importanti si è svolto a Bnei Berak, città israeliana perennemente affollata, a causa dell’alta densità demografica.

I soggetti testati, hanno inalato il Taffix tre volte al giorno per due settimane, continuando ad indossare la mascherina e, tra questi, solo il 2% è risultato positivo, cioè le persone che hanno dichiarato di non aver rispettato le frequenze richieste dall’esperimento.

Inoltre, i test di laboratorio condotti presso l’Università della Virginia hanno dimostrato che questo nuovo spray è in grado di uccidere il 99% delle cellule virali da Covid-19.

Si può davvero parlare di passi avanti, soprattutto, quando nelle altre zone del mondo, si sviluppano nuovi e sempre più pericolosi ceppi. L’ultimo aggiornamento risale alla giornata odierna, in cui è apparsa sui maggiori quotidiani internazionali la notizia di una variante brasiliana del coronavirus.

Il dispositivo Taffix avrà un costo  di circa 15 euro. Attualmente acquistabile su Amazon, per l’arrivo nelle farmacie italiane bisognerà attendere solo un paio di settimane.

 

MargheritaGiacovelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0