Domenica Live: Walter Zenga e i suoi due figli, la guerra continua

Oggi, 17 gennaio, a Domenica Live, Barbara D’Urso aprirà una busta segreta per svelare alcune verità sulla storia tra Walter Zenga e i suoi due figli. Cosa sta succedendo?

La tata della famiglia, che ha seguito i bambini per circa 4 anni, ha inviato una mail alla conduttrice in seguito ad alcune voci che le sono sopraggiunte. Questa è scaturita dal titolo di una rivista che riportava le parole di Zenga: i due pare recitino un copione.

La guerra tra Walter Zenga e i suoi due figli e le critiche non si placano. Andrea, nella casa del Gf Vip, ha dichiarato di non aver mai avuto rapporti con suo padre, cosa confermata anche dal fratello Nicolò. Le dichiarazioni hanno fatto indignare l’ex portiere che, di tutta risposta, ha scritto un post su Instagram:

Parla quando la tua vita sarà d’esempio

Anche la madre Roberta Termali è apparsa in difesa del figlio, ma nulla è valso a porre la parola “tregua” a questo caso mediatico scoppiato nella casa più spiata d’Italia.

Domenica live Walter Zenga, fonte Instagram
Domenica live Walter Zenga, fonte Instagram

La verità sta nel mezzo?

Nicolò, presente in studio, arriva a commentare una serie di documenti clamorosi arrivati a Barbara D’Urso. “Mi dispiace si parli di guerra. Intendevo dire che nei momenti fondamentali della nostra vita, lui non c’era, ci ha cresciuto qualcun altro. Però non gli abbiamo mai puntato il dito contro. Però, se qualcuno dovesse chiedermi un momento con lui, io non li ricordo, perché non li ho”, dice Nicolò.

Barbara d’Urso, intervenendo, chiede come possa essere possibile che un padre possa dimenticare totalmente un figlio e se ci fosse un modo per mediare la situazione. Dall’altra parte, però, la risposta è negativa.

“Ho provato a far qualcosa, sono andato a Dubai da lui, ma non ho risolto niente. Mio padre, poi, mi ha anche bloccato sui social. Per questo ho tolto le foto con lui da Instagram“.

Tra di documenti, vi è una mail del 10/12/2012, che Walter Zenga invia suo figlio, chiedendogli di seppellire pubblicamente l’ascia di guerra, con una chiara apertura verso lui e Andrea. Altra fonte di dibattito.

Nicolò controbatte, perché il padre, che vive a Dubai, mostra disponibilità e lo invita a casa sua negli Emirati Arabi, ma con la consapevolezza che i suoi figli comunque non sarebbero potuti andare da lui più di una volta l’anno, non riuscendo a ricucire, di conseguenza, il rapporto ormai incrinato.

Walter Zenga e i figli: c’è ancora un punto d’incontro?

Una critica viene mossa a Nicolò: per quale motivo sta per pubblicare un libro per attaccare suo padre se cerca, invece, un confronto? Una biografia incentrata sul rapporto assente con il padre, ai limiti del grottesco. L’obiettivo del libro è quello di analizzare tutto quello che è avvenuto nei suoi trent’anni di vita.

Barbara Nazionale, però, interviene riassumendo la questione che pare più quella di un cane che si morde la coda.

“A Nicolò è mancata molto la figura del padre, per molti motivi, tra cui i continui viaggi di Walter Zenga. Il padre, quindi, quando ha letto della biografia mettendo a nudo il fatto che egli non sia stato un padre modello, probabilmente ha deciso di bloccarlo sui social network. Lasciategli una porta aperta e provate a chiarire con lui.”

In fondo, Walter resta sempre suo padre.

 

 

MargheritaGiacovelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0