Rassegna stampa di oggi, domenica 17 gennaio 2021

Roma – Rassegna stampa di oggi, 17 Gennaio 2021
Mancano appena due giorni allo scontro decisivo che contrapporrà in Senato Giuseppe Conte e l’opposizione rafforzata dal voltagabbana di Renzi. La crisi di governo ha spaccato in due la politica italiana, divisa ormai tra europeisti, antieuropeisti e europeisti favorevoli al mes. Infatti, è proprio questo l’elemento della discordia che ha fatto traboccare un vaso ormai ricolmo. La rassegna stampa di oggi si focalizza, nuovamente, sulla conta dei voti.

Rassegna stampa di oggi: il Fatto Quotidiano accende  i dubbi

Il titolo più interessante lo fornisce il Fatto Quotidiano, che in prima pagina dipinge un PD fatto di franchi tiratori. Sembra, infatti, che alcuni dei Senatori rossi voteranno contro la mozione di fiducia al governo al solo scopo di far decadere il governo Conte e rendendo inutile il lavoro di tessitura fatto in questi giorni. Occhi particolarmente puntati sull’Onorevole Orlando.

I titoli principali sono dedicati all’all-in di Conte

I principali quotidiani, invece, evidenziano quanto i numeri, a Palazzo Chigi, siano risicati. Il titolo “Conte rischia tutto” accomunano Repubblica e Corriere della Sera. Leggermente più defilato La Stampa, che si occupa della crisi di governo con un trafiletto e dedica un titolone a una richiesta tanto ferrea quanto drammatica: “Serve un altro lockdown“. L’allarme viene lanciato attraverso le parole del segretario Ricciardi, uno dei bracci destri del ministro Speranza.

L’opposizione si scaglia contro il Governo. Spazio anche per Di Maio

rassegna-stampa-di-oggi
rassegna-stampa-di-oggi

I quotidiani di opposizione, invece, si scagliano contro l’esecutivo. In particolare Libero punta il dito contro una maggioranza che nascerebbe debole: meglio votare subito. Viene dedicato, inoltre, un’intera colonna all’ennesimo voltafaccia di Renzi, che ha dichiarato che la scelta migliore per Italia Viva sarebbe astenersi dalla votazione. Il Giornale, invece, si fa portavoce del Ministro degli Esteri Luigi di Maio e pubblica a tutta pagina l’attacco sferrato dall’uomo simbolo dei 5 stelle: “Chi fa il voltagabbana dovrebbe dimettersi”.

Italia in ritardo con l’Europa: l’allarme de Il Messaggero

Intanto, il Messaggero lancia un nuovo allarme per l’esecutivo: pare, infatti, che la Consegna del Recovery Plan sia ormai slittata e che l’Europa potrebbe procedere ad un richiamo. Dopo il gran lavoro fatto per ottenere i fondi necessari a far ripartire il paese, sarebbe davvero una beffa vedersi multare. Naturalmente, sulle tempistiche sta incidendo la Crisi di Governo.

In sintesi, tutti i principali quotidiani sono concordi nel dichiarare che Giuseppe Conte ha circa 48 ore per trovare i numeri necessari per far sopravvivere la propria maggioranza. Cinque nomi sono già stati fatti, ne mancano ancora sei. Le prossime saranno ore roventi.

Alex Rossi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0