L’era di Angela Merkel è finita: cosa accadrà in Germania?

Il ritiro di Angela Merkel dalla politica è vicino: cosa accadrà ora? Il 2021 sembra segnare la fine di molte grandi personalità: dopo quella di Trump negli Stati Uniti, con l’avvento di Joe Biden, anche l’era di Angela Merkel sembra essere giunta al tramonto, ma già nei giorni scorsi nuovi scenari hanno cominciato ad aprirsi alla notizia del suo ritiro.

Un ritiro che avverrà entro la fine dell’anno, e che lascerà un segno indelebile non solo nella politica tedesca, ma anche in quella europea e mondiale, perchè nonostante il ritiro totale dalla scelta politica, continuerà a influenzare il mondo per molto tempo a venire.
“In futuro, sarà molto difficile sostenere che una donna non possa essere un leader di successo, e questo è un messaggio molto importante da raccontare”, ha affermato Abels.

Ritiro di Angela Merkel : qual è il prossimo passo della ormai ex cancelliera?

Ritiro di Angela Merkel
Ritiro di Angela Merkel

La Merkel ha ripetutamente respinto l’idea di correre per un quinto mandato e la maggior parte dei commentatori ritiene che si atterrà a tale promessa.

“Anche la sua decisione di correre per il quarto mandato è stata molto titubante, ma dopo aver visto gli atteggiamenti di Putin e dopo l’elezione di Trump ha affermato: ‘Ok, sono l’unico adulto rimasto sul palco'”, ha detto Mushaben.

Questa volta Merkel sembra determinata a fare un passo indietro. “Non credo che prenderà nessun’altra posizione, penso che si ritirerà davvero e si divertirà a fare le cose che non è stata in grado di fare negli ultimi 20, 30 anni”, dice Abels.

Secondo Mushaben, la cancelliera uscente disse qualche tempo prima di non vedere l’ora di che non vede l’ora di poter trascorrere più tempo a cucinare la torta di prugne e la sua famosa zuppa di patate, indicando che non ha intenzione di pianificare un nuovo tour politico, nè di tornare a ricoprire altre posizioni.

Ritiro di Angela Merkel e il trionfo di Armin Laschet: sarà il suo degno erede?

I 521 voti favorevoli nell’ultima sfida contro Friedrich Merz, altro candidato alla presidenza della Cdu, hanno dimostrato come Armin Laschet abbia tutte le carte in regola per prendere il posto della cancelliera tedesca.

Classe 1961, Laschet si è sempre dimostrato quello con la visione più vicina a quella della Merkel, della quale è stato uno dei maggiori sostenitori ad esempio in merito alla linea di accoglienza adottata dalla stessa Merkel nei confronti dei migranti.

Ritiro di Angela Merkel
Ritiro di Angela Merkel

Un candidato all’inizio sottovalutato, secondo quanto dichiarato dai media tedeschi, ma che ora potrebbe rivelarsi un’arma vincente in una situazione complicata come quella che si prepara a vivere la nazione tedesca, con il ritiro della Merkel e la pandemia in atto, come affermato anche dallo stesso quotidiano il quotidiano tedesco Frankfurter Allgemeine Zeitung (Faz) che ha dichiarato come con lui “il partito punta sulla continuità con l’era Merkel e la minimizzazione del rischio“.

Ritiro di Angela Merkel : quali sono i scenari ?

Ritiro di Angela Merkel
Ritiro di Angela Merkel

Non solo la Germania, ma l’intera Europa guarda e pensa ai possibili scenari che potrebbero aprirsi. Quello in pole position rappresenta, senza dubbio, quello che accadrà durante le prossime elezioni in primavera. Questo, nonostante il momento estremamente delicato, , analogamente a ciò accade in Italia, per Costituzione sulle schede non viene scelto un cancelliere ma un partito, il quale a sua volta suggerisce al capo di Stato un candidato cancelliere da sottoporre al voto in parlamento, e che potrebbe favorire l’estrema destra xenofoba e nostalgica del Reich

C’è chi poi parla di uno scenario di “convivenza forzata” tra partiti contrastanti, tra i quali quello dello stesso Martin Schulz, il quale sostiene che il voto shock dell’autunno abbia «decretato la fine delle grandi coalizioni»

Un terzo possibile scenario, ma quello su cui propende di più la stessa Merkel, è quello di un piccolo governo di minoranza, chiedendo il sostegno a diverse forze parlamentari.

Ritiro di Angela Merkel : cosa significherà per l’Europa ?

Ritiro di Angela Merkel
Ritiro di Angela Merkel

Così come lo è stato l’annuncio della Brexit nel 2020, quello del ritiro di Angela Merkel nel 2021, così come siamo certi sarà la deposizione di Donald Trump negli Stati Uniti, rappresenta una forte scossa per l’Europa, dato il ruolo forte assunto dalla cancelliera tedesca nell’Unione Europea.

Un ruolo che solo adesso, alla luce della sua imminente uscita di scena, viene apprezzato ed elogiato come merita: quello di una donna calma e competente, Angela, al contrario dei cari Boris (Johnson) e Donald (Trump) e del loro narcisismo. Con il suo addio alla politica, la democrazia liberale sembra essere a rischio in tutta Europa.

martina lumetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0