Ultima ora Washington: fermato un uomo armato vicino alla zona di insediamento

Ultima ora Washington: un uomo è stato fermato mentre cercava di oltrepassare i posti di blocco vicino alla zona dove si terrà fra qualche giorno la cerimonia di insediamento di Biden.

L’uomo, originario della Virginia, era armato e portava con sé diversi adesivi inneggianti l’utilizzo delle armi, oltre ad un falso accreditamento per la cerimonia.

Ultima ora Washington
Ultima ora Washington

Washington é una città blindata

Dopo gli attacchi al Campidoglio da parte dei Proud Boys, i sostenitori di Trump, la capitale americana è praticamente blindata.

Posti di blocco ovunque, blocchi di cemento e filo spinato si trovano ovunque e l’esercito è sceso in strada per installare posti di blocco.

Joe Biden si dice tranquillo e non ha paura di giurare all’aperto. I Trump si solo espressi chiaramente sulla cerimonia di inaugurazione: non saranno presenti e Melania non ha nessuna intenzione di aiutare Jill Biden ad insediarsi alla Casa Bianca.

La tensione é alle stelle, il Paese blindato tanto che in alcuni Stati i parlamenti locali sono stati transennati.

L’uomo fermato questa mattina aveva armi non registrate e munizioni: ancora una volta si pone il problema della vendita delle armi, che negli Stati Uniti pare essere troppo facile e alla portata di tutti.

Ultima ora Washington
Ultima ora Washington

C’è bisogno di calmare gli animi

In questo momento storico in cui siamo tutti sotto pressione a causa delle forti restrizioni per la pandemia, c’è bisogno di qualcuno che abbassi i toni e aiuti a limitare la violenza.

C’è davvero bisogno di istigare all’attacco in ogni occasione? In un Paese in cui le armi si comprano come caramelle, non sarebbe il caso di optare per la calma e la collaborazione? Tutto ciò non dovrebbe partire dall’alto? Non dovrebbero essere i governanti a volere un clima se non pacifico, almeno disteso?

Si preannunciano tempi veramente duri, in cui la calma è l’ultimo degli obiettivi da rispettare.

Tania Carnasciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0