Wandavision su Disney plus, aprirà una nuova fase dell’universo Marvel?

La Disney, dall’acquisizione della Marvel, ha lavorato per puntare tutto sullo streaming. Complice la situazione mondiale e l’evoluzione delle persone, che diventano sempre più smart, la piattaforma è stata sin da subito un grande successo.

L’acclamata serie WandaVision, alla sua prima stagione, si è posta da subito come l’apripista di una nuova era.
La precedente, conclusasi con gli Avengers: endgame e Spiderman: far from Home, aveva messo un punto ad una fase durata più di un decennio e che comprende quasi 23 film.

A Wandavision un compito arduo: fare da apripista a un nuovo ciclo

Tra lacrime dei fan e addii strozzati, questo periodo è culminato in un traumatico saluto ai supereroi Marvel, come li immaginavamo è come abbiamo imparato ad apprezzarli.
Alcuni sono morti, mettendo un punto alla propria storia, altri si sono evoluti, per abbandonare la via comune, altri, semplicemente, sono arrivati dal nulla e abbiamo dovuto analizzarli, conoscerli e renderli mentalmente parte di quelle squadre.

Wandavision rappresenta una novità, ed è solo l’inizio. La Disney, infatti, sta per lanciare altri 14 film che saranno disponibili in streaming per la quasi totalità.
In questa serie, nello specifico, si racconta la storia di Wanda Maximiff e di Visione.
In un mondo in bianco e nero e con costumi di scena che ricordano l’evergreen “vita da strega”, mancava solo il gesto di arricciare il naso per fare magie, e ci saremmo davvero sentiti trasportati nel vintage più puro.

Wandavision: di cosa tratta l’innovativa serie Marvel?

La serie è ambientata negli anni cinquanta, in un paese americano di provincia in cui (si nota subito), è il perbenismo a fare da padrone.
Le figure stereotipate della coppia perfetta, di lei, casalinga maldestra ma volenterosa e lui, semplice impiegato “in carbonio e pelle”, cercano di integrarsi e vivere una vita normale.

wandavision
wandavision

Però, sin dalla prima puntata, qualcosa non torna e sono tanti i segnali lanciati, tanto da lasciare, alla fine della seconda puntata, con l’amaro in bocca per non poter proseguire con il binge Watch.
Il 15 gennaio, infatti, sono stati lanciati i primi due episodi che pongono le radici in maniera egregia, pur lasciando qualche indizio che ci fa pensare che a breve, tutto quell’idillio dei primi giorni, sarà ribaltato.

Lo speriamo, in realtà, perché Immaginare due supereroi che gestiscono una vita ordinaria, tra mutuo, rose del giardino e vicine altezzose da tenere a bada, intaccherebbero una visione che la Marvel ci ha fatto costruire negli ultimi anni.

Cosa si nasconde dietro una trama tanto ordinaria?

Una domanda, però, ce la siamo posti tutti. Come si è arrivati a questo spin-off considerati gli eventi che hanno portato alla morte di Visione (per mano di Wanda), nell’ultimo capitolo della saga degli Avengers?

C’è qualcosa che non abbiamo valutato o è già il nome stesso della serie un indizio? Wandavision è davvero la storia della giovane coppia o è il riflesso di una visione di Wanda stessa, in seguito alla dipartita del suo grande amore?
Restiamo in attesa dei prossimi episodi.

MargheritaGiacovelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0