Carnevale di Rio 2021 annullato. Il sindaco Paes lo conferma su Twitter

Il Carnevale di Rio 2021 è stato annullato. La causa è chiara, il Covid-19 ha stoppato per la prima volta dalla sua ufficializzazione nel 1932, l’evento famoso in tutto il mondo.

Questa clamorosa, seppur prevedibile, decisione, arriva a porre ulteriormente l’accento su un periodo storico delicato e terribile, mostrando, ancora una volta, quanto aggressivo sia il Coronavirus. Soprattutto, quanto stia modificando il mondo, facendoci, ogni giorno di più, cadere nell’oblìo.

La decisione è stata presa dal Sindaco della città Eduardo Paes, ed ha scelto il social network Twitter per la dichiarazione ufficiale. L’idea, per non incidere ancora di più sull’economia cittadina, sarebbe quella offrire una serie di aiuti economici ai cittadini colpiti dalla cancellazione.

 

“Non ho mai nascosto la mia passione per il Carnevale e conosco l’importanza economica di questo evento culturale per la nostra città. Tuttavia, mi sembra sciocco immaginare in questo periodo che potremo organizzare il Carnevale a luglio”, ha scritto Paes su Twitter.

Dice ancora:

“Nel 2022 potremo (tutti debitamente vaccinati) celebrare la vita e la nostra cultura con tutta l’intensità che merita”

carnevale di Rio de Janeiro 2021 annullato
carnevale di Rio de Janeiro 2021 annullato

Carnevale di Rio 2021, un evento dalla lunga storia

Il coronavirus ha deciso per tutti, anche per Rio de Janeiro, che si è visto costretto a rinunciare ad una festa colorata e apprezzata da tutto il mondo. Il carnevale, famoso poichè coinvolge tutta la città, ha origini risalenti agli anni ’30 del diciannovesimo secolo, quando in Europa, soprattutto a Parigi, eventi del genere erano già molto in trend.

Dal 1932 era diventato ufficialmente uno dei punti cardine della cultura e del folklore brasiliano.

Ballerine, costumi sgargianti e carri mastodontici e spettacolari sono il fulcro di questa manifestazione importante, soprattutto per l’economia del Paese.

Lo storico Carnevale di Rio, non ce l’ha fatta. Il coronavirus ha colpito anche lui, cancellando la possibilità di poter far ripartire le famose sfilate della capitale carioca a luglio, in pieno inverno australe.

La giustificazione del sindaco Paes, purtroppo, è comprensibile e cercherà di compensare i cittadini danneggiati.

«È impossibile organizzarlo, soprattutto durante le vaccinazioni contro il Covid-19».

Ecco un’altra dura verità di un virus che non conosce differenze e che continua, imperterrito, a gettare ombre oscure su un mondo che, probabilmente, non sarà più come prima.

 

MargheritaGiacovelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0