La Lombardia verso la zona arancione: le parole di Fontana

Ospite di Pomeriggio Cinque, Attilio Fontana ha riferito un’indiscrezione che riguarda la Lombardia: dovrebbe diventare, nei prossimi giorni, zona arancione.

In base all’Ordinanza del Ministro della Salute del 16 gennaio, la Lombardia dal 17 gennaio è tornata nella tanto agognata quanto conosciuta zona rossa. Ovviamente non sono mancate le polemiche.

Il Presidente della Regione Lombardia, faceva sapere, qualche giorno fa, della deposizione del ricorso contro la zona rossa presso il Tar del Lazio. Un ricorso fatto per “chiedere equità e trasparenza”, auspicando anche una rivisitazione dei parametri considerati per l’assegnazione delle varie zone.

La decisione del Tar era attesa per ieri, 21 gennaio, ma l’aggiornamento dell’udienza è stato rimandato a lunedì 25.

Ieri, inoltre, la Regione aveva fatto sapere di aver inviato dei “dati aggiuntivi” per “ampliare e rafforzare i dati standard” che erano stati trasmessi nella settimana precedente.

Oggi, invece le parole di Fontana.

La Lombardia verso la zona arancione

In collegamento con Barbara d’Urso a Pomeriggio Cinque, il Presidente della Regione lombarda ha lanciato un’indiscrezione. “Sembra, dai rumors che arrivano, che la Lombardia entrerà in zona arancione”. E ancora, a proposito del ricorso al Tar: “Io credo che il ricorso abbia avuto sicuramente un suo effetto”.

La conduttrice gli ha poi chiesto se si fosse effettivamente trattato di un errore da parte del Ministero della Salute. “Non parlo di responsabilità – ha risposto – io parlo di valutazione più complessiva delle situazioni che noi abbiamo voluto evidenziare, l’indice di incidenza, che è uno di quei dati concreti legati al numero dei contagiati, alle ospedalizzazioni. Evidentemente sono stati rivalutati e hanno evidenziato come probabilmente c’era qualcosa che non funzionava”.

Poco prima del collegamento il Presidente lombardo ha anche pubblicato un tweet in cui ha ribadito, ancora una volta, la sua idea: la Lombardia deve essere zona arancione, “lo evidenziano i dati all’esame della Cabina di regia, ancora riunita. Abbiamo sempre fornito informazioni corrette.”

Il tweet di Fontana: Lombardia zona arancione
Il tweet di Fontana

Poi la stoccata finale: “A Roma devono smetterla di calunniare la Lombardia per coprire le proprie mancanze.”

Poco fa, le ultime dichiarazioni del Presidente ai giornalisti: “Attendiamo da Roma, con fiducia, notizie che potrebbero determinare il passaggio della nostra Regione in zona arancione” ripetendo poi quanto scritto nel tweet riguardo i dati inviati.

I dati dell’Rt aggiornati

Sono stati pubblicati, questo pomeriggio, i dati riguardanti l’indice Rt di tutte le Regioni (per il bollettino dei contagi, dati, altre informazioni visita il portale del Ministero della Salute). La Lombardia presenta un indice Rt di 0,82. La Regione italiana con l’Rt più alto è il Molise (1,38); quella con l’RT più basso è la Campania (0,76).

I dati sono stati ricondivisi anche da Fontana, che tiene a precisare: “Sono ben 18 le Regioni con un dato superiore al nostro.”

Ad oggi, comunque, riguardo una possibile nuova configurazione delle zone in Italia nessuna decisione ufficiale è stata presa. Arriveranno, nei prossimi giorni, nuove disposizioni.

 

Giambattista Sozzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0