Fiorella Mannoia alla conduzione. Ieri l’ultima puntata di “la musica che gira intorno”

Poliedrica, instancabile e armoniosa. Tre aggettivi per descrivere la meravigliosa Fiorella Mannoia nella sua esperienza come conduttrice.
La musica che gira intorno, il programma musicale del venerdì sera su Rai Uno si è concluso ieri, con il dispiacere dei fan.

Con questo format, la cantante italiana è riuscita a rivoluzionare il concetto di musica, sensibilizzando a dialogo ed alla reinterpretazione sui testi e sui messaggi. Questa formula (vincente), è stata in grado di coinvolgere anche i più giovani, che hanno scoperto aneddoti e curiosità, grazie al continuo confronto tra passato e presente.

La forza del programma, quindi, sta non solo nella conduzione della Mannoia, ma anche nella arguta scelta delle guest star: volti nuovi che si alternano a volti radicati nella storia della musica, come Ornella Vanoni, ospite dell’ultimo appuntamento televisivo.

Le puntate di “La musica che gira intorno”

La prima puntata aveva toccato tematiche forti, complice anche Samuele Bersani che, in un momento di totale apertura, ha espresso candidamente le sue speranze verso una fine di questo momento così delicato.
Quattro milioni di telespettatori e le statistiche impazzite.

Il primo venerdì di conduzione della Mannoia è stata un’esplosione di emozioni.

Tra l’attore e sceneggiatore Edoardo Leo che ha fatto riflettere il pubblico sull’Olocausto, perché la tv non è solo intrattenimento, ma anche informazione, ad Ambra Angiolini, che ha fatto sognare chi ha vissuto l’adolescenza nei primi anni ‘90, duettando con Fiorella Mannoia.

“T’appartengo”, il suo cavallo di battaglia, ci ha ricordato quanto anche noi apparteniamo ai nostri ricordi di giovinezza è che, con un amaro sorriso, ci mancano ancora tanto.

musica che gira intorno
musica che gira intorno

22 gennaio, il secondo ed ultimo appuntamento di “La musica che gira intorno”

L’idea di un format con ospiti, chiacchiere e musica aveva lasciato intendere la possibilità di trovare qualcosa di già visto in tv. Il rischio di un tasso di abbandono era elevato, soprattutto se in ballo c’è la possibilità di attirare più target.

Invece, il secondo ed ultimo appuntamento con “la musica che gira intorno” è stato un colpo al cuore.
Certo, era stato già chiarito che sarebbe terminato dopo due puntate, però a poche ore dal gran finale un po’ ci manca.

Un programma televisivo musicale in grado di aprire il parco giochi mentale della memoria con una delicatezza unica. Aprendo il cancello a tutte le colonne sonore che hanno riempito la nostra vita, identificandole, momento per momento e nota dopo nota.

Fiorella Mannoia è riuscita a riempire il cuore del Teatro 1 di Cinecittà World con un programma omaggio alla musica ed anche ad Ivano Fossati, a cui è dedicato il titolo del programma.

“La musica, davvero, gira intorno a noi e non ci lascia mai”

musica che gira intorno
musica che gira intorno

MargheritaGiacovelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0