Mattarella apre le consultazioni: rassegna del 27/01

Mattarella apre le consultazioni: via al toto-governo

ROMA – La Giornata Internazionale per la commemorazione delle vittime dell’Olocausto – o Giornata della Memoria, in breve – si apre, in Italia, con Mattarella che da il via al giro di consultazioni.

I principali quotidiani danno per finita l’esperienza di Conte

Il Corriere della Sera, con pochi fronzoli e tanta sostanza, fornisce subito un taglio netto della situazione: “Si lavora al Conte ter tra gli ostacoli. Appello del Premier: governo di salvezza nazionale. Tensioni nella maggioranza, c’è anche chi pensa ad altre ipotesi”.

In poche parole, l’Italia si trova davanti a un trivia: nuovo Governo Conte con rimpasto per allargare la maggioranza, nuovo corso giallorosso senza Conte o elezioni anticipate. La Repubblica, invece, si concentra più sulla visione che l’Europa ha di questa crisi nazionale “Conte nelle mani di Renzi. Recovery: allarme europeo: “fate presto”. Il fondo monetario taglia le stime sul Pil”.  Il Parlamento continentale, in sintesi, ha preso decisamente male la caduta dell’attuale governo e le ripercussioni potrebbero essere decisamente gravi.

La Stampa, se possibile, è ancor più pessimista in merito alla nascita del nuovo corso Conte: “Conte ter, i numeri non ci sono” titola il quotidiano torinese, evidenziando come l’Italia, probabilmente, vedrà in questi giorni l’alba di un nuovo corso politico. Mattarella apre le consultazioni, ma non sappiamo ancora quale sarà il destino del Paese.

mattarella-apre-le-consultazioni

Mattarella apre le consultazioni, l’opposizione: voto subito.

I quotidiani d’opposizione spingono esattamente in questa direzione. Libero, il quotidiano di Vittorio Feltri, indica la via: “Imperativo: silurare Conte“. Ormai abbiamo ampiamente avuto modo di vedere come i giornali di destra mal sopportino la figura del professore e per loro questa è la miglior occasione per estromettere l’ex Premier dai giochi politici. Anche il giornale segue la stessa linea, ironizzando sulla caccia ai voti della nuova maggioranza con il titolone “Conte in saldo” . Oggi Mattarella apre le consultazioni e sapremo un po’ meglio il destino dell’Italia.

Anche per il Fatto Quotidiano la strada è in salita

Decisamente tragici anche i toni del Fatto Quotidiano, che apostrofa come pugnalatori i senatori avversi a un Conte ter. “Conte ci riprova, ecco i pugnalatori” titola il giornale di Marco Travaglio. Nel trafiletto, poi, viene approfondita la crisi “Il capo di IV in tour per 80.000 euro. Il Colle da 3 giorni al Premier che tenta il governo di salute pubblica. Nasce il gruppo dei centristi, ma nel PD c’è chi rema contro”. Uno scenario decisamente non roseo, che potrebbe rappresentare la fine dell’esperienza Conte. L’Italia è in mano a Mattarella.

Alex Rossi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0