Terremoto a Granada: la gente si riversa nelle strade per la paura

Questa notte c’è stato un terremoto a Granada: in realtà le scosse sono state due una di grado 4,1 e l’altra 4,3 della scala Richter.

Le scosse nella città spagnola, sono avvenute intorno alle 23, ultime di una lunga serie che da giorni sta seminando il panico in Andalusia, portando le persone a riversarsi in strada per paura che potessero crollare gli edifici.

Le ultime scosse sono state percepite come più potenti e lunghe delle precedenti, forse anche grazie al fatto che fossero più superficiali.

Dopo le due grandi scosse, ne sono seguite altre di intensità minore che hanno causato panico nella popolazione.

Terremoto a Granada zona altamente sismica

Terremoto a Granada
Terremoto a Granada

Gli esperti attribuiscono il susseguirsi di scosse, al fatto che la placca euroasiatica e africana, si stiano avvicinano ogni anno di 4/5 millimetri.

In pratica si tratta di un effetto domino: le placche accumulano energia e la liberano passandola a quelle più vicine, provocando scosse a raffica, ravvicinate e in zone con poca distanza fra loro.

Il terremoto di Granada del 1884, rimane uno dei più tristemente famosi: avvenuto più o meno nella stessa zona dei terremoti degli ultimi giorni, ebbe un’intensità compresa tra 6,2 e 6,5 della scala Richter. Durò tra i 10 e i 20 secondi, con una profondità piuttosto bassa e causò migliaia di vittime fra le province di Granada e Málaga.

Nella storia della città andalusa, sono purtroppo frequenti grandi terremoti dovuti appunto allo spostamento di placche. Disgraziatamente per la popolazione impaurita, quando questi fenomeni si innescano provocano reazioni a catena generando scosse senza sosta per un periodo di tempo.

Terremoto a Granada
Terremoto a Granada

Nonostante molte teorie dicano il contrario, a tutt’oggi é impossibile prevedere terremoti. Si può monitorare il loro andamento, ma a quanto ne sappiamo fino ad ora, niente segnala in anticipo che sta per verificarsi un sisma.

Nel terremoto di Granada della notte scorsa, non sono state rilevate vittime, mentre molti danni a palazzi e strade stanno presentandosi man mano che la paura scema.

 

 

Tania Carnasciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0