Mark Zuckerberg: Facebook non suggerirà più gruppi politici

Facebook: Saranno bannati i gruppi politici?

Lo ha detto nel corso di una teleconferenza, Facebook non suggerirà più di iscriversi a gruppi politici, aggiungendo che il social ridurrà anche i contenuti politici nei principali “news feed” degli utenti.

Così, il creatore di Facebook Mark Zuckerberg ha annunciato che la piattaforma non raccomanderà più agli utenti gruppi politici:.

“Intendiamo mantenere i gruppi civici e politici al di fuori dei suggerimenti per lungo tempo ed espandere questa politica a livello globale”, ha detto in una teleconferenza, aggiungendo anche che Facebook, ridurrà anche i contenuti politici nei principali ‘news feed’ degli utenti per contribuire ad “abbassare la temperatura e scoraggiare una conversazioni divisive”

Un vero e proprio processo di “depoliticizzazione” del suo social network. In un annuncio che ha aperto un dibattito tra gli utenti, il CEO ha spiegato che:

“Abbiamo intenzione di mantenere i gruppi civici e politici al di fuori dei suggerimenti per un lungo periodo di tempo e questa novità sarà espansa sicuramente a livello mondiale”.

L’obiettivo di questa nuova decisione sta nel “abbassare i toni e scoraggiare conversazioni divisive”.

gruppi politici
gruppi politici

Questo potrebbe essere probabilmente collegato a quanto si è verificato negli Stati Uniti nell’ultimo periodo, più in particolare lo scorso 6 Gennaio quando una squadra di sostenitori di Donald Trump ha assalito il Congresso americano, generando paura e delirio.

Facebook ha infatti successivamente impedito la creazione di eventi nei pressi dell’area di Capitol Hill, dopo ha anche bloccato l’account di Donald Trump a tempo indeterminato, com’è stato anche per il suo profilo Twitter, scatenando reazioni contrastanti tra gli utenti e gli avversari politici dello stesso Trump.

Per quanto negli ultimi anni, molti abbiano mosso critiche a Facebook e puntato il dito contro alcuni social dai toni inaspriti, questa scelta è sicuramente corretta nei confronti degli utenti di tutte le età, frequentatori del social network; e del clima stesso della piattaforma.

 

Elena Ciccarone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0