Telefonata tra Biden e Xi Jinping: i presidenti USA e Cina a confronto

Telefonata Biden-Xi Jinping: si è svolta in queste ore la prima telefonata tra i due presidenti, dall’insediamento ufficiale di Biden alla Casa Bianca. Oggetto della telefonata diverse questioni “delicate” per le quali il neoeletto Presidente degli Stati Uniti ha espresso preoccupazione.

Telefonata Biden-Xi Jinping: i temi principali

Telefonata Biden-Xi Jinping
Telefonata Biden-Xi Jinping

Tra le questioni affrontate nella telefonata tra i due presidenti una delle prime ad essere toccate è quella legata alla situazione delicata ad Hong Kong, dove solo negli ultimi mesi sembra essere tornata la pace, dopo un lungo periodo di forti proteste e manifestazioni, iniziate il 15 marzo 2019 contro il disegno di legge sull’estradizione di criminali latitanti verso paesi con cui Hong Kong non ha accordi di estradizione, come la Cina continentale e Taiwan, imposta a seguito dell’uccisione di Poon Hiu-ala dal suo fidanzato Chan Tong-kai a Taiwan, dove i due cittadini hongkonghesi si erano recati come turisti.

Telefonata Biden-Xi Jinping
Telefonata Biden-Xi Jinping

Altra questione delicata è proprio quella “provincia ribelle”, come viene definita dal governo di Pechino, dove in questi giorni stanno proseguendo le incursioni aeree da parte del governo cinese, deciso a frenare il tentativo di lotta all’indipendenza da parte dell’isola asiatica:

“[..]’è solo una Cina al mondo e Taiwan è parte inalienabile del territorio cinese”

Una questione, quella di Taiwan per la quale, secondo Biden, che può trovare una “pacifica risoluzione” in linea con “i desideri e i migliori interessi del popolo di Taiwan

I due leader inoltre hanno scambiato opinioni sulla lotta alla pandemia Covid-19, nonché sulle sfide condivise della sicurezza sanitaria globale, del cambiamento climatico e della prevenzione della proliferazione di armi.

Telefonata Biden-Xi Jinping: le posizioni dei due leader

Telefonata Biden-Xi Jinping
Telefonata Biden-Xi Jinping

Questioni, quella di Hong Kong e di Taiwan, così come quella degli Uiguri, che Xi Jinping ha definito “affari interni” della Cina, che riguardano la “sovranità e l’integrità territoriale” della Repubblica Popolare. Inoltre il leader cinese ha ribadito l’ estrema importanza della cooperazione USA-Cina, in quanto “lo scontro sarebbe sicuramente disastroso per entrambi i Paesi e il mondo”.

D’altra parte, Biden ha insistito sulla “priorità di difendere la sicurezza, la prosperità, la salute e lo stile di vita del popolo americano

martina lumetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0