Britney Spears: “Il padre della cantante deve condividere la tutela finanziaria”

Dopo anni di baratro e buio, per Britney Spears si accende una piccola luce: un giudice ha respinto la richiesta del padre, Jamie Spears, di esercitare un maggiore controllo sulle sue finanze. Jamie è dal 2009 custode legale

Britney Spears e il padre-tutore Jamie: come si è arrivati a questo?

Dopo un inizio brillante che l’ha resa una delle icone pop degli anni ’90, la carriera e vita di Britney Spears subiscono una forte discesa, come racconta il documentario “Framing Britney Spears” realizzato dal New York Times che racconta le tante vite della 39enne ex regina del pop americano.

Britney Spears
Britney Spears

I primi segnali di una caduta in un baratro apparentemente senza uscita si hanno dopo la fine della relazione, nel 2002 con Justin Timberlake, allora componente degli Nsync, che attraverso il singolo “Cry me a river” che i rumours di allora hanno visto una chiara “frecciatina” alla ex, che viene dipinta l’autrice di un tradimento e da allora perennemente tartassata dalla stampa scandalistica e non solo.

Britney Spears
Britney Spears

Proprio in questo periodo, la figura del padre Jamie comincia a farsi sempre più presente, soprattutto quando nel 2008 finisce anche la relazione tra Britney e Kevin Federline, dal quale ha due figli, dei quali rischia di perdere la custodia, e ciò porta la cantante ad un crollo emotivo profondo, tra  alcol, droga e gesti estremi (il più ricordato è senza dubbio la sua rasata di capelli) che portano Britney Spears da una clinica di riabilitazione ad un’altra.

In quel momento un tribunale nomina il padre Jamie tutore legale di Britney, costringendo la figlia ad una sorta di “prigionia forzata”, e allontanandola dal mondo musicale, fatto di tour, dischi e soprattutto fan.

Fan che non hanno mai smesso di amarla, e che la rivogliono sul palco, ritenendo ingiusta quella prigionia e il controllo totale del padre sulla sua vita pubblica : da qui la nascita del movimento #FreeBritney, che negli ultimi anni ha incoraggiato la stessa Britney a lottare per cercare di togliere a suo padre anche attraverso le vie legali, cercando di confinare i suoi averi nelle mani della sua tutrice personale Jody Montgomery e nella società azionaria Bassemer Trust, riprendendo in mano la propria vita e la propria carriera.

Britney Spears e il padre-tutore Jamie: una piccola rivincita

Britney Spears
Britney Spears

Una battaglia, quella di Britney Spears ( sostenuta anche dal suo attuale fidanzato Sam Asghari) che oggi ha raggiunto un piccolo grande traguardo: il padre Jamie e la società fiduciaria privata, Bessemer Trust, avranno ora lo stesso potere di gestire le sue finanze, dal momento che il giudice ha momentaneamente respinto il tentativo della star di rimuovere completamente suo padre dalla sua tutela

 

martina lumetti

One thought on “Britney Spears: “Il padre della cantante deve condividere la tutela finanziaria”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0