Mario Draghi in Quirinale: il premier incaricato a colloquio con Mattarella per sciogliere la riserva

Il premier incaricato Mario Draghi si è recato a colloquio al Quirinale dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella per sciogliere la riserva e illustrare la squadra di Governo, dopo le consultazioni dei giorni scorsi.

Due giri di consultazioni, uno la settimana scorsa e l’altro all’inizio di questa, durante i quali il premier incaricato ed ex presidente della BCE ha avuto modo di ascoltare le varie parti politiche, raccogliere le loro idee ed ottenere o meno la fiducia al Governo.

Mario Draghi premier incaricato: come si è arrivati fino a qui?

Un incarico, quello conferito a Mario Draghi di formare il Governo, arrivato direttamente dal Presidente della Repubblica a seguito della Crisi di Governo, che ha portato alle dimissioni di Giuseppe Conte, e al successivo fallimento del “mandato esplorativo” da parte del Presidente della Camera Roberto Fico.

Premier incaricato
Premier incaricato

Una scelta, quella ricaduta sull’ex Presidente della BCE, che Mattarella ha ritenuto la più adatta per la creazione di un “governo di alto profilo”, definito dal Presidente della Repubblica come unica possibilità di salvezza per il Paese, in un periodo così delicato. Scelta che ha scosso nell’immediato le forze politiche e non solo, tanto che le borse hanno subito un’impennata il giorno dell’incarico.

Forze politiche, che durante le consultazioni, hanno espresso la necessità di scelte mirate al bene del Paese e alla risoluzione dei numerosi problemi presenti sul territorio, e alcune di esse hanno dato piena fiducia immediata come  Italia Viva e Forza Italia, mentre altre, come Pd, Leu o Movimento 5 Stelle e Lega, hanno avuto bisogno di una qualche conferma in più per appoggiare il nuovo Governo.

Premier incaricato
Premier incaricato

Consultazioni che più che mai hanno portato a spaccature all’interno di gruppi e coalizioni, come quella all’interno del centrodestra, con Salvini e Berlusconi da una parte e Giorgia Meloni dall’altra, decisa più che mai a non dar fiducia al Governo, ma a fungere da “sentinella”, ma soprattutto quella all’interno del Movimento 5 Stelle, a seguito della scelta di votare la fiducia sulla piattaforma Rosseau e che ha portato poi all’uscita di scena di Di Battista.

Mario Draghi premier incaricato: la squadra di Governo

Premier incaricato
Premier incaricato

Premier incaricato, che ha sciolto ufficialmente la riserva, dopo un lungo colloquio con il Capo dello Stato, e si prepara a presentare la Squadra di Governo. Una squadra che vede la presenza di tecnici e politici, con nomi che confermano i rumours dei giorni scorsi:

  • Luciana Lamorgese Ministro dell’Interno
  • Erika Stefani Ministro per la Disabilità
  • Ministro della Autonomie Maria Stella Gelmini
  • Ministro della Salute Roberto Speranza
  •  Ministro della Cultura Dario Franceschini
  • Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi
  • Ministro per la Transizione Ecologica Roberto Cingolani
  • Ministro Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti
  • Ministro degli Affari Esteri Luigi Di Maio
  • Elena Bonetti Pari Opportunità e Famiglia
  •  Renato Brunetta Ministero Pubblica Amministrazione
  • Federico D’Incà Rapporti con il Parlamento

Nessun accenno al programma e/o risposta ad eventuali domande da parte di Mario Draghi, nel pieno rispetto del protocollo istituzionale. I prossimi appuntamenti saranno il giuramento che avverrà domani alle 12, e al quale a seguiranno il primo Consiglio dei Ministri, e la prossima settimana la Fiducia alla Camera e al Senato.

 

martina lumetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0