Nuovi casi COVID-19 ad Auckland: la Nuova Zelanda chiude per 3 giorni

Auckland in lockdown per 3 giorni: questa è la decisione presa dal governo della Nuova Zelanda, in seguito all’insorgenza di nuovi casi COVID-19. Stando alle recenti notizie, si tratterebbe di una famiglia di tre persone che risiede in un sobborgo a sud della cittadina neozelandese.

L’isola dell’Oceano Pacifico si dimostra ancora una volta modello d’esempio per la corretta gestione della pandemia, con il blocco di una delle sue città più popolose.

Auckland in lockdown per 3 giorni: perchè?

Auckland in lockdown
Auckland in lockdown

Il lockdown è stata una scelta obbligata per la ministra neozelandese Jacinda Ardern, dopo il riscontro di tre nuovi casi COVID-19 e data la preoccupazione mondiale per la diffusione delle nuove varianti, in particolare quella inglese e sudafricana. Ministra che ha immediatamente convocato una conferenza stampa per illustrare le misure urgenti da adottare per prevenire la diffusione delle nuove varianti COVID-19, sollecitando inoltre i cittadini ad un ulteriore, ma necessario sforzo:

“Chiedo ai neozelandesi di continuare a essere forti e pazienti” 

Misure urgenti, di livello 3, che saranno attive a partire dalla mezzanotte di oggi fino alla mezzanotte di mercoledì 17 febbraio: chiusura di tutte le attività non essenziali, annullamento di tutte le riunioni e divieto di compiere anche viaggi interni. Sarà consentito uscire solo per motivi di assoluta necessità, mentre le scuole e i negozi possono restare aperti purché venga rispettato il distanziamento,

Auckland in lockdown per 3 giorni: le conseguenze per l’ America’s Cup

Auckland in lockdown
Auckland in lockdown

Restrizioni che coinvolgono inevitabilmente anche l’America’s Cup, che si sta svolgendo proprio in questi giorni in Nuova Zelanda, con le gare  della Challenger Series che vedranno Ineos e Luna Rossa scontrarsi per la finale di Prada Cup. La competizione subirà al momento uno stop, venendo ritardate di almeno un giorno tutte le prossime gare in programma.

martina lumetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0