Chi è Latifa, la principessa “scomparsa” degli Emirati Arabi

Quante volte, da bambine, ci hanno raccontato favole in cui una principessa viene rinchiusa in una torre o in castello da una strega o maga cattiva, gelosa della sua bellezza, ma quella della principessa Latifa è una storia vera, e in questo caso si parlerebbe addirittura di “principessa scomparsa”. In queste ore, però, sta girando un video dove Latifa dichiarerebbe di essere prigioniera del padre in un mega palazzo di Dubai, che è divenuto la sua prigione.

Chi è la principessa Latifa?

Principessa Latifa
Principessa Latifa

Latifa Bint Mohammed bin Rashid Āl Maktūm, classe 1985, è la figlia del primo ministro e vicepresidente degli Emirati Arabi Uniti Mohammed bin Rashid Al Maktum, e di una delle sue tante mogli. Insieme ai suoi fratelli, durante la prima infanzia, è stata cresciuta ed educata dalla zia paterna, poi ha frequentato dapprima la Dubai English Speaking School e poi alla International School of Choueifat e infine ha studiato un anno alla Latifa School for Girls.

Un regno, quello degli Emirati Arabi, sinonimo di sfarzi e lusso, ma non per le donne dove le leggi e le usanze ne rendono la vita molto restrittiva e piena di divieti, tra i quali quello di guidare o anche solo di lasciare Dubai, capitale degli Emirati Arabi

Restrizioni ed ingiustizie, che Latifa documenta attraverso dei video su Youtube, esprimendo più volte il desiderio di andarsene da quella vita, tanto sfarzosa quanto limitante e rigida: una fuga che può costare caro.

Nel 2002, seguendo l’esempio della sorella, tenta la fuga ma viene in seguito catturata, imprigionata e torturata, stando al racconto della stessa principessa: sarà il primo di diversi tentativi da parte di Latifa, fino al 2018.

Principessa Latifa
Principessa Latifa

Il 24 febbraio di quell’anno la principessa tenta l’ennesima fuga, questa volta dall’Oman in compagnia di una sua amica finlandese Tiina Jauhiainen e con la complicità dell’ex agente segreto francese Hervé Jaubert. Una fuga che si conclude il 3 aprile, quando dopo diverse segnalazioni tre navi indiane, due navi emirate e due elicotteri abbordano il yacht ‘Nostromo’ catturando la principessa.

Principessa Latifa: cosa l’è accaduto davvero?

principessa Latifa
principessa Latifa

Da allora non si è saputo nulla di lei, tanto che Human Rights Watch, organizzazione per la difesa dei diritti umani,  il 5 maggio ne denuncia ufficialmente la scomparsa, ipotizzando un caso di sparizione forzata, in quanto la principessa pensava di fuggire fino in India e poi prendere un volo per gli Stati Uniti dove aveva chiesto asilo politico

Tutt’altra versione quella del governo emiratino, secondo il quale invece, la principessa sarebbe vittima di un tentato rapimento e che dalla sua liberazione vivrebbe “nella privacy e nella pace”.

Tuttavia, negli ultimi giorni, la BBC avrebbe fatto giungere ad alcuni dossier italiani un video girato dalla stessa principessa Latifa, dove racconta come il padre la tenga in “ostaggio” in una villa sfarzosa di Dubai, che in realtà sarebbe da quasi tre anni la sua prigione.

Un vero e proprio grido di aiuto,lanciato attraverso gli amici della stessa Latifa, e per la quale hanno intenzione di muovere diverse organizzazioni per i diritti umani, per scoprire ciò che è realmente accaduto alla Principessa degli Emirati Arabi.

martina lumetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0