Venezuela ambasciatore Ue espulso da Paese

Venezuela espulso ambasciatore Ue. Il Presidente Nicolas Maduro, espelle l’ambasciatore dell’Unione Europea.

A seguito delle sanzioni inviate al Paese da Bruxelles, Maduro ha deciso di mandare via l’ambasciatore dandogli 72 ore di tempo per farlo

In una nota del ministro degli esteri venezuelano Jorgr Arreaza, si legge che a seguito della riunione con il Presidente, è stato presa questa decisione.

Venezuela ambasciatore Ue espulso: le motivazioni

Venezuela espulso ambasciatore Ue
Venezuela espulso ambasciatore Ue

La crisi umanitaria in Venezuela sta assumendo proporzioni enormi: le risorse scarseggiano, la criminalità aumenta a dismisura insieme alla paura.

Spesso l’elettricità salta per giorni, gli approvvigionamenti di medicine non arrivano, e in tempi di pandemia la situazione è davvero insostenibile. La povertà è a livelli altissimi, i salari e le pensioni vengono pagati con irregolarità, e la moneta è svalutata al massimo.

Per questi motivi l’Unione Europea ha sanzionato il governo venezuelano, provando a provocarlo per ottenere una reazione. Sappiamo tutti benissimo che Nicolas Maduro ha modi di reagire totalmente singolari, ed infatti ha reagito con l’espulsione dell’Ambasciatore.

Maduro ha una lunga carriera politica alle spalle, iniziata con Chávez, e proseguita da solo dopo la sua morte. La democrazia non è il suo punto forte, tanto che solo pochi mesi fa ha espulso dal Governo tutti coloro che erano contro di lui. Alcuni sono stati banditi dal Paese.

Guaidò che era saltato alla ribalta per opporsi a Maduro, ha guadagnato una sentenza che lo allontana dalla politica per 27 anni. Leopoldo López, strenuo oppositore di Maduro, finisce in carcere denunciando le torture  che subiva.

Il suo caso è stato molto seguito anche grazie alla moglie e alla stampa, che periodicamente stazionavano sotto il carcere portando notizie dell’uomo.

Venezuela espulso ambasciatore Ue
Venezuela espulso ambasciatore Ue

Tutto il mondo condanna le azioni di Maduro, ha collezionato sanzioni su sanzioni ma non sono servite a niente. Intanto il popolo subisce le conseguenze di questi giochi di potere, sprofondando sempre più nella povertà più assoluta.

 

Tania Carnasciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0