Ibrahimovic a Sanremo: “Se sbaglia Zlatan, puoi sbagliare anche tu”

Ibrahimovic a Sanremo: L’importante è fare la differenza

Il calciatore svedese, Zlatan Ibrahimovic a Sanremo si congeda con un monologo motivazionale: “Il fallimento non è il contrario del successo, ma una parte del successo”.

Se non si fanno sfide con sé stessi, non si può crescere. Quando fai le sfide, è come se scendessi in campo, e quando scendi in campo puoi vincere e puoi perdere. Io ho giocato 945 partite, ne ho vinte tante, ma non tutte. Ho vinto 11 scudetti, ma ne ho anche perso qualcuno.

Ho vinto tantissime coppe, ma ne ho anche persa qualcuna. Sono Zlatan anche senza aver vinto tutte le partite, sono Zlatan quando vinco e quando perdo. Se sbaglia Zlatan, puoi sbagliare anche tu. La cosa importante è fare ogni giorno la differenza”.

Queste le parole di Ibrahimovic a Sanremo, che dopo “le regole ideali per un buon Festival” e i siparietti con Amadeus, ha salutato il 71° Festival della Canzone Italiana con un monologo, in cui ha dato spiegazioni della sua scelta extra calcio:

“Ho fatto più di 500 gol, ma ne ho anche sbagliato qualcuno. Qualche rigore è andato male, ma il fallimento non è il contrario del successo, ma è una parte del successo. Fare niente è il grande sbaglio che puoi fare… Impegno, dedizione, costanza e concentrazione. Voi tutti siete Zlatan e io sono tutti voi. Grazie Italia, la mia seconda casa”.

Parole sicuramente commoventi quelle del calciatore del milan, che ha voluto incentivare gli spettatori e ascoltatori ad affrontare, a non bloccarsi davanti ad ogni nuova sfida, ad agire con dedizione. Questo è stato Ibrahimovic a Sanremo e di certo non potremo mai dimenticarcelo.

Ibrahimovic a Sanremo
Ibrahimovic a Sanremo

Elena Ciccarone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0