Windsor vs Sussex: le reazioni della corona all’intervista

Windsor vs Sussex: l’intervista di Harry e Meghan è stata esplosiva. La Markle ha tirato fuori temi delicatissimi che hanno posto la famiglia reale in una situazione difficile.

Windsor vs Sussex: le accuse di razzismo

Windsor vs Sussex
Windsor vs Sussex

I duchi del Sussex hanno portato alla luce fatti molto gravi: un non ben precisati appartenente alla famiglia avrebbe chiesto ad Harry se si fosse chiesto di che colore sarebbe stata la pelle del primogenito Archie.

Meghan Markle ha attribuito questa domanda all’intrinseco colonialismo e razzismo della famiglia reale: secondo la duchessa il fatto che il Commonwealth sia composto perlopiù da Stati composti per la maggioranza da persone di colore, è sintomatico sul pensiero dei Windsor.

Li vedono ancora come schiavi, e l’avere un membro al loro interno che potrebbe essere nero li mette in una posizione molto scomoda. Sempre secondo Meghan Markle.

A queste accuse, Buckingham Palace ha risposto che verrà avviata un’indagine per fare chiarezza su un tema così delicato e importante. Un’altra indagine verrà avviata per fare chiarezza sulle accuse che una ex dipendente ha rivolto a Meghan Markle, definendola bulla e manipolatrice.

Windsor contro Sussex: la simbologia che richiama Lady D

Windsor vs Sussex
Windsor vs Sussex

L’intervista è studiata a tavolino, i gioielli di Lady D, frasi che riportano a lei, il nominarla al punto giusto, tutto richiama la principessa del popolo. E converte i Sussex in un simbolo vivente.

In Inghilterra la questione ha diviso in due la popolazione: i giovani sostengono i Duchi a spada tratta, trovandoli attuali e un simbolo contro la granitica fermezza della monarchia inglese.

I più adulti, invece, sostengono apertamente la Regina e trovano questa intervista fuori luogo e per niente giusta.

Windsor contro Sussex: la fattura è insanabile

Windsor vs Sussex
Windsor vs Sussex

Date le accuse, Buckingham Palace non poteva che rispondere come ha fatto, con poche righe di circostanza a cui hanno aggiunto il proprio dolore e rammarico per gli anni duri che i Sussex hanno vissuto a palazzo.

Ma qualcosa non torna: Meghan sostiene di aver fatto presente il suo disagio alla famiglia reale, e di essere stata ignorata. Stando però a quanto risposto da Palazzo sembrerebbe che non ne sapessero nulla.

Meghan Markle ha parlato di suicidio, di profondo disagio, di sensazioni molto forti che tutti avrebbero ignorato. Eccetto Harry che probabilmente ha rivisto le vicende vissute dalla madre, e ha preso l’unica decisione possibile: salvare la sua famiglia.

Forse lui è l’unico in tutta questa storia che non ha avuto molte scelte: se avesse continuato la vita di corte, si sarebbe trovato con una moglie depressa, sull’orlo del suicidio, e chissà come sarebbe finita. Ha scelto di salvare la sua famiglia, di dare al figlio una madre serena, a discapito di una famiglia d’origine lasciata in disparte.

Windsor vs Sussex: ma è così grave lasciare la famiglia?

Windsor vs Sussex
Windsor vs Sussex

Non è quello che tutti prima o dopo facciamo? Non cerchiamo tutti la nostra strada per essere indipendenti e autonomi? Perché nel caso dei Sussex provoca tante critiche?

In fondo hanno scelto di vivere in America, Paese in cui Meghan si sente a sui agio e in cui Harry pare cavarsela bene, hanno rinunciato a quello che non gli spettava più ma cos’hanno fatto di così grave?

Forse ci sono situazioni che si trascinano da tempo, magari questa decisione ha creato discussioni precedenti di cui non siamo a conoscenza, portando ad un distacco apparentemente insanabile.

Vero anche che andare in tv a parlare della cognata come di una persona che ti fa piangere, non è il massimo per avere un buon rapporto con il fratello del marito. Forse questa intervista è stata troppo sopra le righe, mettendo i Windsor in cattiva luce a livello mondiale.

Di sicuro è una mossa ben studiata, che fa passare Meghan Markle come vittima di un sistema crudele e oppressivo agli occhi del pubblico americano. Mossa vincente per la sua immagine pubblica.

Tania Carnasciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0