Cosa posso fare se sono vaccinato contro il COVID-19?

Vaccinati per il COVID-19: cosa si può fare? Il Coronavirus da un anno a questa parte (tanto che oggi, 18 marzo è stata istituita la Giornata per le Vittime del COVID-19) ha stravolto completamente le abitudini di tutti noi, rendendo proibiti gesti e situazioni che fino a qualche mese prima erano considerati naturali e normali, come l’abbracciarsi, il semplice stringersi la mano, lo stare vicini, solo per citare quelli più emblematici, quelli di cui soffriamo di più la mancanza.

Vaccinati per il COVID-19
Vaccinati per il COVID-19

Un stravolgimento, che negli ultimi mesi sta vedendo un spiraglio di speranza con l’avvento dei vari vaccini e l’inizio della campagna vaccinale, che ad oggi nel mondo conta 91.609.377 persone di 7.204.358 in Italia, e con l’aumento delle persone vaccinate contro il COVID-19 viene da porsi l’interrogativo: queste persone cosa possono fare, rispetto alle regole imposte per contrastare la pandemia?

Una domanda spontanea e lecita per molti, alla quale l’ISS (Istituto Superiore di Sanità) ha cercato di dare una risposta chiara.

Vaccinati per il COVID-19: sì e no

Vaccinati per il COVID-19
Vaccinati per il COVID-19

Una prima cosa certa è l’obbligo a continuare ad indossare i vari dispositivi di protezione individuale, come guanti e mascherine, anche si è vaccinati: questo perchè, indipendentemente dal fatto che si sia ricevuta una o due dosi di vaccino, non si sa ancora se la vaccinazione sia efficace anche nella prevenzione dell’acquisizione dell’infezione da COVID-19 e/o della sua trasmissione ad altre persone, oltre al rischio legato alle nuove varianti. Inoltre i lavoratori seppur vaccinati per il COVID-19, oltre a continuare  vengono sottoposti a test di screening.

Vaccinati per il COVID-19
Vaccinati per il COVID-19

Uno spiraglio di normalità negli ultimi giorni, è rappresentato dalla possibilità di tornare a viaggiare per chi è già stato sottoposto a vaccinazione: proprio ieri, la Presidente della Commissione Europea, Ursula Von der Leyen, ha lanciato la proposta di un “pass Covid-19“, che permetterà a chi è vaccinato, ma anche solo chi dimostra di essere risultato negativo ai test di controllo molecolari,  di poter viaggiare tra gli Stati Membri dell’Unione Europea, e che se approvato sarà attivo a partire da quest’estate

martina lumetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0