La scelta del Papa: Dal 1° aprile -10% nelle buste paga del Vaticano

La scelta del Papa:“Taglio retribuzioni di cardinali e religiosi”

Dal 1° aprile -10% e -3% nelle buste paga del Vaticano, perché per un futuro economicamente sostenibile è bene adottare nuove misure di contenimento in merito alla retribuzione del personale.

Questa la scelta del Papa Francesco, a causa della crisi finanziaria aggravata dall’incentivarsi del covid19, che ha deciso di contenere le spese per il personale della Santa Sede, del governatorato del Vaticano e di altri enti.

“Tutto con il fine di salvaguardare gli attuali posti di lavoro” ha confermato il Pontefice tagliando le retribuzioni dei cardinali del 10% e, a scendere, degli altri superiori e ecclesiastici. Per queste figure all’apice sono sospesi anche gli scatti di anzianità.

Le motivazioni della scelta del Papa

“Un futuro sostenibile economicamente richiede oggi, fra altre decisioni, di adottare anche misure riguardanti le retribuzioni del personale del Vaticano”

Sottolinea Papa Francesco,

“Considerato il disavanzo che da diversi anni caratterizza la gestione economica della Santa Sede e considerato l’aggravamento di tale situazione a seguito dell’emergenza sanitaria determinata dalla diffusione del Covid-19, che ha inciso negativamente su tutte le fonti di ricavo della Santa Sede e dello Stato della Citta’ del Vaticano”

Una decisione drastica, ma proporzionale, sui costi per il personale che costituiscono una rilevante voce di spesa nel bilancio della Santa Sede e dello Stato della Città del Vaticano.

Le misure della scelta del Papa

Quindi, a partire dal 1° aprile 2021 la retribuzione ricambiata dalla Santa Sede ai cardinali è ridotta del 10%. La retribuzione degli altri Superiori, nei livelli retributivi C e C1, è ridotta dell’8%. I salari di ecclesiastici e religiosi, sono invece ridotti del 3%.

“Qualora l’interessato documenti che gli sia impossibile far fronte a spese fisse connesse allo stato di salute proprio o di parenti entro il secondo grado”

Vengono inoltre sospesi per tutti fino ad aprile 2023 gli scatti di anzianità: la norma si applica anche al “personale con contratto di livello funzionale dal 4 al 10, entrambi inclusi, della Santa Sede, del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano e degli Enti le cui retribuzioni siano corrisposte dalla Santa Sede o dallo Stato della Città del Vaticano”.

La scelta del Papa
La scelta del Papa

Elena Ciccarone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0