Venezia dice basta alle navi da crociera in Laguna

Il divieto d’approdo per le navi da crociera a Venezia diventa ufficiale: ad annunciarlo le stesse autorità italiane, con grande gioia degli abitanti della Laguna, stanchi di vedere questi “giganti del mare” parcheggiati in prossimità del centro storico della Serenissima.

Navi da crociera a Venezia, vietato l’approdo: perchè?

Una decisione quella di vietare l’approdo delle navi da crociera in prossimità del centro storico di Venezia, arrivata a seguito della richiesta da parte dell’UNESCO, secondo la quale la presenza delle navi da crociera all’interno della Laguna Veneta provoca non solo inquinamento, ma sarebbe anche alla base della progressiva erosione delle fondamenta della città, che soffre di inondazioni regolari.

Infatti, l’attuale divieto d’ingresso delle navi da crociera a Venezia a causa delle restrizioni del coronavirus ha portato ad un enorme miglioramento della qualità dell’acqua nelle lagune, motivo che ha spinto ancora di più a prendere questa decisione, che procede in parallelo con il progetto e la realizzazione di una struttura apposita deputata all’approdo di questi “giganti del mare” che nel frattempo verranno attraccati al porto industriale della città.

Navi da crociera a Venezia
Navi da crociera a Venezia

Una richiesta, quella di vietare l’ingresso delle grandi navi da crociera a Venezia, che va avanti dal 2013, ma che non ha mai trovato veramente ascolto fino a qualche anno, a seguito dello schianto 2019 di una nave da crociera in un porto della città, che portò al ferimento di  cinque persone.

 

 

martina lumetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0