Antiparassitario potenziale arma contro il Covid-19

Potenziale farmaco anti Covid-19: al via lo studio su antiparassitario che previene i danni ai polmoni. Se da una parte la campagna vaccinale, da molti esperti considerata arma più efficace per contrastare il virus e le sue varianti, sta subendo non pochi rallentamenti, tra stop improvvisi e riprese, complice il caso AstraZeneca che tiene ancora banco, su un altro fronte, quello di cure e farmaci in grado di limitare e contrastare le principali manifestazioni legate all’infezione da COVID-19 si registrano ogni volta passi importanti.

farmaco anti Covid-19
farmaco anti Covid-19

L’ultimo sarebbe legato ad un farmaco che, secondo alcuni studi condotti da gruppo del King’s College London e  dell’università degli studi di Trieste, sarebbe in grado di agire in particolare a livello polmonare.

Potenziale farmaco anti Covid-19: di cosa si tratta?

farmaco anti Covid-19
farmaco anti Covid-19

Il farmaco in questione, in realtà, sarebbe un antiparassitario, la niclosamide, sintetizzato negli anni ’70 e utilizzato a partire dal 1982 per il trattamento delle infezioni intestinali causate dalla Tenia, verme parassita noto per il suo aspetto nastriforme, che può causare infezione nell’uomo mediante l’ingestione di carne cruda o mal cotta di animali infetti.

Potenziale farmaco anti Covid-19: modalità d’azione

farmaco anti Covid-19
farmaco anti Covid-19

Nel caso d’infezione da Covid-19, la niclosamide, secondo lo studio condotto, avrebbe come principale bersaglio una proteina, la TMEM16A, coinvolta nel trasporto di ioni in alternativa alla proteina CFTR (la proteina coinvolta nella patogenesi della fibrosi cistica), e che è normalmente espressa a livelli relativamente bassi, mentre in condizioni infiammatorie, aumenta enormemente, favorendo l’espansione del muco.

Il team di ricerca ha evidenziato, in particolare, che la proteina Spike è in grado di stimolare la fusione tra le cellule infettate e le cellule vicine, che sarebbe anche responsabile, tra i vari effetti, della trombosi.

farmaco anti Covid-19
farmaco anti Covid-19

Una sperimentazione, quella della niclosamide, come farmaco anti Covid-19 che rappresenta un enorme passo in avanti, in quanto non ci si sofferma solo a contrastare il COVID-19 a livello d’infezione e trasmissione del virus, ma anche sull’ “inibire i danni delle cellule infettate a carico dell’ospite”, come illustrato da Mauro Giacca, professore dell’università di Trieste, docente di Cardiovascular Sciences al King’s College di Londra :

“Sono sempre più convinto che Covid-19 sia una malattia causata non dalla semplice distruzione delle cellule infettate dal virus, ma dalla persistenza di queste cellule nell’organismo per periodi lunghi di tempo. Il meccanismo che abbiamo scoperto potrebbe quindi anche essere coinvolto nello sviluppo del cosiddetto Covid lungo, ovvero spiegare la difficoltà che molti pazienti hanno a recuperare dopo la malattia”.

 

martina lumetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0