Renzi vs Covid19: “Stop al coprifuoco, aprire ristoranti e teatri”

Renzi: “Stop al coprifuoco, aprire ristoranti e teatri”

Stop al coprifuoco e riapertura dei ristoranti. Sono le azioni che Matteo Renzi ritiene adatte per una “svolta psicologica” per l’Italia nella lotta con il Covid19.

“Penso e spero che sia arrivato il momento di iniziare a ripartire: riaprire scuola e università è doveroso e prioritario.

Sapete come la penso, ma credo anche che la svolta psicologica per il Paese arriverà soprattutto con lo stop al coprifuoco e la riapertura dei ristoranti, dei teatri, degli spazi di socialità la sera. Solo allora inizierà l’uscita dal tunnel di questa lunga depressione”

Sostiene il leader di Italia Viva,

“Certo, tutto dovrà avvenire in modo ordinato, rispettoso delle regole, con precise procedure sanitarie. Non è una cosa che si fa dalla sera alla mattina, logicamente, ma proprio per questo serve un progetto saggio e lungimirante. Io ho molta fiducia in Mario Draghi, anche su questo”

Stop al coprifuoco
Stop al coprifuoco

A quanto pare, anche la famiglia Renzi è stata colpita dal Covid.

“Vorrei ringraziare tutti per l’affetto di queste ore verso la mia famiglia. Emanuele e Ester sono ufficialmente fuori da quarantena e isolamento. Agnese sta molto meglio e attende il tampone per verificare che si sia finalmente negativizzata” continua.

“Grazie di cuore, dunque, per i messaggi e un abbraccio virtuale a tutte le famiglie che stanno vivendo la nostra stessa esperienza, specie a quelle che sono affette da una forma grave di covid e ai parenti costretti all’ospedalizzazione. Forza, siamo tutti con voi”.

Non può che concludere il suo discorso, passando al tema dei viaggi all’estero.

“Molti grillini dicono che io devo smettere di fare politica, forse perché non riescono a iniziare a farla loro.

Ma anziché parlare in modo ossessivo dei miei viaggi all’estero (che ho fatto e continuerò a fare nel rispetto delle leggi di questo Paese), riescono a confrontarsi sulle idee per l’Italia? Noi li aspettiamo sul terreno del confronto, a cominciare da quello di Sanità 2030: venti idee per trenta miliardi da investire sulla sanità. Italia Viva lancia proposte, non fa polemiche”.

Elena Ciccarone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0