Processo Depp-Heard: Nuove prove a favore dell’attore, in merito alla notte del 2016

Nuove prove a favore di Depp

È stata riportata in esclusiva dal Daily Mail, la notizia di una nuova prova a favore di Johnny Depp, che confermerebbe ancora una volta la sua innocenza, in merito alle accuse di violenza domestica che lo accompagnano dal 2016 nell’interminabile processo Depp-Heard.

Secondo il team di avvocati di Depp ci sarebbe un video, di cui sono in possesso, che sbugiarderebbe in maniera assoluta le accuse fatte da Amber Heard verso l’ormai ex marito.

Il video in questione, consisterebbe in una registrazione fatta da uno degli agenti di polizia di Los Angeles che, nel Maggio del 2016, avrebbe risposto alle due chiamate fatte al 911 da parte di alcuni amici dell’attrice.

Sulla serata in questione, Amber Heard dichiarò di essere stata colpita al volto da Depp con un telefono, nel corso di una copiosa lite.

Non contenta aggiunse che l’ex marito arrivò ad aggredirla fisicamente, distruggendo l’intera cucina e parte del soggiorno, lanciando una bottiglia di vino contro il muro e lasciando a terra i resti di diversi oggetti come prova di una totale perdita di controllo, cosa confermata anche dalle successive dichiarazioni di Rocky Pennington, amica dell’attrice.

A quanto pare, una serie ingiustificata di menzogne.

Di quel Maggio del 2016, gli avvocati di Depp avrebbero in mano un video, registrato attraverso una bodycam di uno degli agenti di polizia arrivati sul posto, che mostra l’intero attico assolutamente intatto e senza alcuna traccia di atti di vandalismo.

«Amber Heard e i suoi amici descrivono una scena del crimine caotica e in disordine, ma i nuovi filmati delle bodycam della polizia di Los Angeles mostrano senza ambiguità che l’attico era completamente senza danni e che la loro testimonianza è stata un’enorme e grandiosa bugia»

processo Depp-Heard
processo Depp-Heard

Processo Depp-Heard: Le riprese della Bodycam

Dalla visione del video, ormai pubblico, è possibile notare l’arrivo dei poliziotti nella Penthouse che dopo aver chiesto informazioni alla reception, si dirigono verso l’ascensore, per salire al piano in cui si trovano gli appartamenti privati di Depp.

Arrivati al piano, percorrono un lungo corridoio fino al momento in cui incrociano la porta principale dove trovano ad accoglierli il marito della Pennington. Non appena entrano si può notare un lungo ed elegante corridoio che li porta verso quelle che sono le stanze principali, la cucina e il salotto, completamente in ordine e senza alcun segno di lite violenta.

A questo punto i poliziotti si rivolgono alle persone presenti nell’attico, chiedendo di Amber Heard e di sapere se è tutto a posto. La donna si alza e conferma loro di stare bene aggiungendo che Johnny non era presente in loco.

Dalle testimonianze riportate dagli stessi poliziotti, in sede di processo, sarebbe inoltre confermato che nessuno dei presenti nell’appartamento avesse alcun segno evidente di violenza, Heard compresa.

Tutto questo andrebbe quindi non solo a confermare la falsità delle dichiarazioni fatte da Amber Heard e Rocky Pennington, ma capovolgerebbe completamente la situazione legale del processo Depp-Heard, che vede Depp accusato di aver aggredito fisicamente l’ex moglie, così da riconoscere la Heard colpevole di falsa testimonianza.

processo Depp-Heard
processo Depp-Heard

 

Elena Ciccarone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0