95 anni di Elisabetta II: auguri a sua Maestà!

95 anni di Elisabetta II, una vita passata a regnare e a mantenere la tradizione reale britannica.

Non doveva essere Regina, poiché suo padre non avrebbe dovuto essere Re, ma il destino ha giocato le sue carte: con l’abdicazione di Edoardo VIII per amore di Wallis Simpson, la strada prende un percorso diverso per tutti.

Nel 1952 Elisabetta II diventa Regina e dopo 69 anni è ancora saldamente sul trono. Ha battuto anche il record della Regina Vittoria, sua longeva trisavola.

95 anni di Elisabetta II: la sorella Margaret

95 anni di Elisabetta II-Politically Uncorrect
95 anni di Elisabetta II-Politically Uncorrect

La sua infanzia è stata tranquilla e normale, sempre in relazione alla normalità dei reali, accompagnata dalla sorella Margaret con la quale ha sempre avuto un buon rapporto.

Margaret era l’opposto di Elisabetta: le piaceva stare al centro dell’attenzione, amava provocare e non si è mai fatta problemi nell’esprimere la sua opinione. Al contrario della sorella, più moderata e riservata a causa e grazie al ruolo che le è toccato.

Non sappiamo se corrisponda alla verità, ma in The Crown in una scena Elisabetta dice a Margaret “io volevo una vita normale, con un cottage in campagna, un marito, dei figli e vivere tranquilla” e questa frase ci sembra rispecchiare molto Elisabetta, che forse avrebbe solo voluto vivere in disparte.

Margaret era istrionica, ha vissuto la sua vita al massimo senza risparmiarsi scandali amorosi. Era lei il legame tra la nobiltà e le celebrities, grazie al matrimonio con il fotografo Anthony Armstrong-Jones dal quale divorzierà nel 1978.

Elisabetta e Margaret erano opposte, agli antipodi, ma molto legate nonostante le differenze. Margaret stabilì un forte legame anche con il Principe Filippo, a cui ha voluto molto bene fino all’ultimo.

I suoi problemi di salute l’hanno portata a spengersi nel 2002: i funerali verranno celebrati il 15 febbraio, stesso giorno dopo 50 anni da quelli del padre, con cui ha condiviso anche l’asportazione di parte di un polmone.  Pochi giorni dopo la seguì anche la madre, con i suoi 101 anni e i cappellini stravaganti.

95 anni di Elisabetta II: il duca di Edimburgo

95 anni di Elisabetta II-Politically Uncorrect
95 anni di Elisabetta II-Politically Uncorrect

Il Principe Filippo è stato il supporto di Elisabetta per tutta la vita, l’unico in grado di tenerle testa e soprattutto l’unico che potesse farlo senza infrangere nessuna etichetta.

Filippo era uno che non stava mai in silenzio, e riusciva a fare ragionare una testarda Elisabetta. Lui le ha proposto molti dei cambiamenti che la Regina ha attuato negli anni.

Lilibeth, così la chiamavano in famiglia, gli ha sempre riconosciuto il suo valore e il suo supporto, ringraziandolo per la famiglia che hanno creato insieme, più volte.

Elisabetta e Filippo sono stati sposati per 73 anni, fino alla morte di lui negli scorsi giorni. Abbiamo un’immagine di Elisabetta molto chiara: ci sembra una donna dura, impassibile, quasi glaciale.

Eppure chi le vive vicino assicura che è una donna molto dolce, simpatica ed affabile, ma ovviamente ha un ruolo da mantenere e quindi in pubblico deve apparire in un certo modo.

Filippo no, ha sempre detto quello che voleva anche quando questo comportava conseguenze. Lui stesso si è definito il miglior scopritore di quadri del Regno Unito, cosa che ha fatto infinite volte.

Ha rinunciato alla sua carriera militare per diventare marito della Regina, ed è stato il migliore che potesse capitare: ha commesso errori, come tutti, ma ci ha sempre messo la faccia. Ed era il suo migliore amico, cosa non da poco in un matrimonio.

95 anni di Elisabetta II: un compleanno strano e solitario

95 anni di Elisabetta II-Politically Uncorrect
95 anni di Elisabetta II-Politically Uncorrect

Quest’anno non ci saranno festeggiamenti né pubblici né privati, sia a causa della pandemia che del lutto per la morte del Principe Filippo.

Sarà un compleanno in cui i parenti andranno a trovarla a turno, in cui non ci sarà un rituale tipico del marito, qualunque esso fosse, che magari si ripeteva ogni anno da sempre.

Un compleanno di rinascita, per iniziare una nuova vita senza l’amato consorte e trovarsi, per la prima volta, senza quel sostegno prezioso che ha sempre avuto.

Tania Carnasciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0