Concerto live a prova di Covid-19 a Barcellona: trionfa la musica

Aveva destato molti dubbi e perplessità iniziali, ma oggi a distanza di un mese, il concerto live di Barcellona, il primo ai tempi di Covid-19, riaccende una speranza per tutti coloro che ruotano attorno al mondo della musica e dei concerti, e non solo i fan. Infatti in seguito alla manifestazione, le autorità catalane non hanno registrato alcun caso di Coronavirus tra i 5000 presenti.

Concerto live di Barcellona del 27 marzo: cosa è accaduto?

Il concerto, nel quale si sono esibiti sul palco i Love of Lesbian, nota band catalana si è tenuto il 27 marzo, con un’organizzazione attenta e scrupolosa da parte degli organizzatori, che hanno sottoposto i 500o partecipanti a test antigenici all’ingresso, dove è stata consegnata loro anche una mascherina FFP2 nuova.

Concerto live di Barcellona
Concerto live di Barcellona

Durante la manifestazione vi è stata protezione ma non c’era distanziamento sociale tra gli spettatori: una situazione, definita da sempre dagli esperti estremamente pericolosa in quanto favorisce il contagio e la trasmissione del virus.  

Concerto live di Barcellona del 27 marzo: i risultati post-manifestazione

Concerto live di Barcellona
Concerto live di Barcellona

Due settimane dopo la manifestazione i partecipanti sono stati sottoposti ad accertamenti, e su 4.592 persone che hanno assistito al concerto  sono stati diagnosticati 6 casi positivi, tutti lievi o asintomatici: risultati che hanno permesso alle autorità sanitarie catalane di “escludere che il concerto al Palau Sant Jordi sia stato un evento di super trasmissione del Covid”, in quanto  è stato riscontrato anche che i casi positivi non hanno provocato ulteriori contagi nei giorni successivi alla manifestazione.

 

martina lumetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0