Gaffe argentina: il cordoglio per il William Shakespeare sbagliato

Gaffe argentina: William Shakespeare è morto. E fin qui nessun dubbio. Il problema è che la conduttrice scambia il signore inglese morto di recente, per il celebre drammaturgo inglese.

Ora se i due fossero contemporanei ci starebbe pure l’errore, ma lo Shakespeare più famoso è morto nel 1616, ossia 500 anni fa. Sul fatto che il Bardo sia immortale grazie alle sue opere, nessuno ha da ridire, ma fisicamente è già un po’ di tempo che non è più tra noi.

Gaffe argentina: Shakespeare era il mio maestro

Gaffe argentina- Politically Uncorrect
Gaffe argentina- Politically Uncorrect

La conduttrice non solo sbaglia persona, ma rincara la dose, sostenendo di essere affrontata per la morte del celebre drammaturgo che lei considerava un maestro.

Ora le domande che sorgono sono tante, ma una su tutte: la signora aveva un maestro delle elementari di nome William Shakespeare che faceva il drammaturgo in Inghilterra?

Giusto per capire se l’errore deriva da quello, o dal fatto che ormai le frasi fatte sono un must della vita quotidiana di cui nemmeno ci rendiamo conto.

Una mezza punta di lancia va spezzata a favore di questa donna: quando abbiamo letto la notizia, siamo rimasti tutti un attimo perplessi ma passato il primo momento di sbigottimento, archiviata l’idea di essere saliti sulla DeLorean, abbiamo capito che si trattava del primo vaccinato inglese.

Oltretutto la signora ha dato la notizia in TV, con tutto il suo cordoglio in diretta nazionale, tanto per non farsi mancare il meritato risalto.

Gaffe argentina: William Shakespeare muore due volte

D’altronde si sa che ai grandi il destino riserva sorprese che non sono per noi comuni mortali: Mike Bongiorno viene rubato da morto, Califano scrive sulla lapide “non escludo il ritorno”, la Regina Elisabetta è sicuramente un Highlander, perché Shakespeare non dovrebbe morire due volte? E se in realtà fosse stato lui con il corpo di un suo magari discendente? In fondo sembra che anche Keanu Reeves sia un immortale che viaggia nei secoli, perché non dovrebbe esserlo William Shakespeare?

Gaffe argentina- Politically Uncorrect
Gaffe argentina- Politically Uncorrect

C’è solo un particolare che non torna: la famosa leggenda secondo cui Shakespeare avesse una moglie di nome Anne Hathaway, come la famosa attrice, il cui marito è identico al Bardo. Sembra che il drammaturgo, piegato dopo la morte della moglie, le abbia giurato di ritrovarla in ogni vita: quindi i conti non tornano, ci sono troppi Shakespeare nel 2021. A voi il compito di trarre le dovute conclusioni: in fondo la gaffe argentina potrebbe anche avere spalancato la verità sui tunnel spazio temporali.

La vita è un’ombra che cammina, un povero attore che si agita e pavoneggia la sua ora sul palco e poi non se ne sa più niente. È un racconto narrato da un idiota, pieno di strepiti e furore, significante niente.

(Macbeth)

Ci sembra che questa frase, del drammaturgo e non del signore recentemente scomparso, descriva abbastanza bene la situazione.

Tania Carnasciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0