Incidente sul lavoro, muore operaio 50enne in una fonderia del bresciano

Ennesimo incidente sul lavoro: verso le 13:30 un operaio 50enne ha perso la vita mentre stava lavorando presso una fonderia di Torbole Casaglia, in provincia di Brescia. L’uomo – che lavorava per una ditta esterna che si occupa della manutenzione – stava pulendo un condotto quando una botola si è aperta all’improvviso, facendolo precipitare al suo interno. Immediato l’allarme, lanciato dai colleghi che hanno assistito alla scena, ma non c’è stato nulla da fare, nonostante il tempestivo intervento in elisoccorso: è deceduto sul colpo. I carabinieri del comune di Chiari sono intervenuti sul posto per ricostruire l’accaduto.

Incidente sul lavoro, il terzo in Lombardia nel giro di pochi giorni

Si tratta del terzo incidente sul lavoro avvenuto negli ultimi giorni in Lombardia. Venerdì 28 maggio a Boario Terme, sempre nel bresciano, un operaio di 49 anni è rimasto gravemente ferito mentre lavorava in uno stabile. Un tubo si è staccato improvvisamente da un macchinario durante una gettata di cemento, colpendo l’uomo alla testa violentemente, provocandogli un trauma cranico importante. A Pavia, invece, non c’è stato nulla da fare per i due operai che stavano lavorando, probabilmente in una vasca, per un’azienda che si occupa di raccolta e lavorazione dei sottoprodotti della lavorazione. Il decesso è sopraggiunto a causa di inalazione di gas estremamente tossici.

-NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO-

Martina Zennaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0