Arrestati a Hong Kong i 5 dirigenti di Apple Daily

Apple Daily: Arrestati tramite blitz 5 dirigenti del giornale

È accaduto a Hong Kong, sono stati arrestati i cinque dirigenti di Apple Daily, tramite l’irruzione del dipartimento di sicurezza della polizia negli uffici della redazione pro-democrazia di Jimmy Lai.

Il fermo è avvenuto in base alla legge sulla sicurezza nazionale, non di meno è accaduto lo stesso anche per il direttore Ryan Law. Il blitz è l’ultimo attacco contro la popolare testata che ha sostenuto il movimento a favore della democrazia del centro finanziario.

A detta della polizia, i cinque dirigenti sono stati arrestati “per collusione con un paese straniero o con elementi esterni per mettere in pericolo la sicurezza nazionale”.

Quest’ultima avrebbe congelato asset per 18 milioni di dollari di Hk, pari a 2,3 milioni di dollari Usa, all’Apple Daily, in linea con le disposizioni della legge sulla sicurezza nazionale e con una mossa che è la prima del suo genere contro una società media.

“Gli asset di tre compagnie, Apple Daily Limited, Apple Daily Printing Limited e Apple Daily Intellect Limited sono stati congelati”

Ha affermato il sovrintendente senior Steve Li, in conferenza stampa, quantificandone il valore in 2,3 milioni di dollari.

Apple Daily
Apple Daily

Sarebbe anche presente su Facebook, un video in diretta dell’intervento del raid della polizia, proprio nel profilo ufficiale del giornale: nel video, si vedono gli agenti che camminano nell’edificio.

“Sono arrivati intorno alle 7 di questa mattina, il nostro edificio è assediato”

Ha commentato un anonimo reporter in diretta.

“Ora possiamo vederli spostare scatole di materiali sul loro camion. La polizia ci sta limitando l’uso di molte delle nostre attrezzature. Ma possiamo ancora tenere questa telecamera in diretta e il nostro sito web continuerà ad aggiornarsi”

Dopo il raid il futuro della libertà di stampa di Hong Kong è appeso a un filo.

“Il tabloid pro-democrazia del tycoon Jimmy Lai, in carcere da fine 2020 per aver partecipato a varie proteste solo 2 anni fa, sta subendo una stretta mirata da parte del regime”

Ha commentato lo stesso giornale in un messaggio rivolto ai lettori sulla sua app.

“La protezione della libertà di stampa a Hong Kong è appesa a un filo. Tutti i membri di Apple Daily rimarranno saldi e fermi al loro posto”.

Apple Daily
Apple Daily

Elena Ciccarone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0