Alluvione in Germania: sale il numero dei morti e continuano le piogge intense

Alluvione in Germania implacabile. Ancora morti

Secondo gli ultimi bilanci aggiornati al 18 luglio 2021 dalla polizia tedesca, il numero delle vittime è salito a 156. Non in ascesa, però, il numero dei dispersi, che ha già raggiunto le diverse centinaia, a causa anche dell’interruzione delle comunicazioni.

La tragedia non ha coinvolto solo la Germania, ma anche il Belgio che è stato colpito da alluvioni. Il numero dei morti, allo stato attuale, è di 27 persone.

Paesi dilaniati e dagli smottamenti nella Germania occidentale, in una alluvione di una violenza inaudita.

Le immagini mostrano frammenti che ricordano quasi un Paese in preda allo stato di guerra, riportando alla memoria periodi bui della nostra storia.

Un maltempo sfociato in disgrazia con un numero di vittime in costante ascesa.

La pioggia ha colpito le cittadine nel territorio tra Renania Settentrionale-Vestfalia e Renania Palatinato.

Anche in Olanda la situazione è grave.

Il maltempo non ha risparmiato nessuno e si è allargato anche agli altri Paesi confinanti, come Olanda, Lussemburgo e Belgio.

 

La forza del popolo

L’alluvione in Germania non dovrà e non potrà strappare la vita dei residenti.

I cittadini hanno subito messo in moto una campagna per ripulire le case o, almeno, ciò che si è mantenuto intatto, gli uffici e le attività commerciali. Tornerà davvero tutto come prima?

L’arrivo di una bomba d’acqua di tale entità era inaspettata, ma le cause sono ben chiare: i cambiamenti climatici e le conseguenze, prima o poi avrebbero chiesto il conto. L’indifferenza non ha di certo contribuito a contenere i danni, nonostante ormai, catastrofi naturali, seppur di valore inferiore, siano quasi all’ordine del giorno.

Mappa dell'alluvione in Germania- fonte https://www.hnd.bayern.de/
Mappa dell’alluvione in Germania- fonte https://www.hnd.bayern.de/

Alluvione in Germania e politica: cosa non ha funzionato nella comunicazione?

Cosa ha fatto la politica in un momento come questo? Ha rimesso in gioco il tema dei cambiamenti climatici, anche cavallo di battaglia dei Verdi. E mentre le personalità del settore si arrabattano in tachicardici tentativi di dare una risposta al dramma tedesco degli ultimi giorni, nella speranza di ricevere consenso popolare, non è nemmeno ancora iniziata l’opera di sgombro delle macerie.

Il capo della CDU Laschet non è stato in grado di rispondere alle incalzanti domande dei giornalisti, mostrando, piuttosto, irritazione. Nulla di più di frasi costruite su una serie di parole chiave che, in un momento di seria apprensione per la nazione, servono a ben poco.

Riprendono terreno, i pongisti avversari, i Verdi, che rilanciano con una battuta ben assestata. Il tema che portano a cuore, infatti, è incentivato da ciò che sta accadendo. L’attenzione, ora, dovrà essere quella di non strumentalizzare una catastrofe.

MargheritaGiacovelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0