Egitto: rilasciata dopo due anni l’attivista Esraa Abdel-Fattah

L’attivista e giornalista Esraa Abdel-Fattah è stata rilasciata dopo due anni di prigione . Era detenuta da ottobre 2019 senza mai aver ricevuto un processo. La giornalista era accusata di diffusione di notizie false e collaborazione con gruppi terroristici.

Rilasciata dopo due anni l’attivista Esraa Abdel-Fattah: la notizia della liberazione.

Dopo 22 mesi di reclusione la 43enne giornalista egiziana Esraa Abdel-Fattah è stata liberata. La notizia è stata diffusa dal suo avvocato Khaled Ali che, insieme agli amici della donna, hanno postato in Rete le foto dell’evento.

La giornalista egiziana Esraa Abdel-Fattah è stata rilasciata dopo 22 mesi di reclusione senza un processo. Già nota alle forze di sicurezza ai tempi di Mubarak, Abdel-Fattah è stata un simbolo nella rivoluzione avvenuta in Egitto nel 2011. (Fonte: AFP/ Don Emmert)
La giornalista egiziana Esraa Abdel-Fattah è stata rilasciata dopo 22 mesi di reclusione senza un processo. Già nota alle forze di sicurezza ai tempi di Mubarak, Abdel-Fattah è stata un simbolo nella rivoluzione avvenuta in Egitto nel 2011. (Fonte: AFP/ Don Emmert)

Le accuse che pendevano sull’attivista erano quelle di diffusione di notizie false e di collaborazione con gruppi terroristici. In questi mesi il processo non è mai avvenuto e l’incarcerazione della giornalista aveva causato la condanna internazionale contro l’Egitto.

Nella giustizia egiziana, la detenzione precedente al processo può durare più di due anni.

Abdel-Fattah era già stata incarcerata sotto Mubarak e aveva creato la pagina Facebook nel 2008 a supporto dei lavoratori in sciopero e delle riforme politiche. Era diventata un simbolo nella rivoluzione del 2011.

La giornalista continuò la sua attività anche nel 2012 con la salita al potere dei Fratelli Musulmani e appoggiò l’anno dopo le proteste che portarono alla cacciata del presidente Mohamed Morsi.

Insieme a Esraa Abdel-Fattah in queste ore sono stati liberati anche l’attivista Abdel Nasser Ismail, capo del partito Alleanza Popolare, in carcere dal settembre del 2019 e il giornalista Gamal El-Gammal, dietro le sbarre da febbraio.

Pierpaolo Pisciella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0