Iraq: ISIS rivendica l’ultimo attentato a Baghdad

L’ISIS rivendica l’attentato a Baghdad avvenuto ieri. La bomba esplosa nel mercato al-Wuhailat di Sadr City ha causato 25 morti e decine di feriti.

ISIS rivendica l’ultimo attentato a Baghdad: i fatti.

Lo Stato islamico ritorna a colpire in Iraq. Un suo membro si è fatto esplodere con una cintura esplosiva nel mercato al-Wuhailat nella zona nord di Sadr City a Baghdad.

Il quartiere, già preso di mira dai miliziani dell’ISIS ad aprile scorso, è prevalentemente abitato da musulmani sciiti.

L’attacco, giunto nel periodo in cui le famiglie si stanno preparando per la festa islamica di Eid al-Adha, ha causato decine di vittime, 25 secondo la BBC, e feriti.

Nell'attentato di ieri, un attentatore affiliato allo Stato islamico si è fatto esplodere con una cintura esplosiva nel mercato al-Wuhailat nella parte nord di Sadr City, quartiere a maggioranza sciita di Baghdad. (Fonte: ANSA/AFP)
Attentato a Baghdad. Nell’attacco di ieri un attentatore affiliato allo Stato islamico si è fatto esplodere con una cintura esplosiva nel mercato al-Wuhailat nella parte nord di Sadr City, quartiere a maggioranza sciita della capitale irachena. (Fonte: ANSA/AFP)

Il gruppo terroristico ha affermato che l’attentatore è iracheno (“Abu Hamza Al Iraqi”).

L’attentato al mercato al-Wuhailat ha coinvolto donne e bambini e sono stati riportati anche incendi in alcuni negozi. A riportarlo sono le stesse forze di sicurezza all’agenzia Reuters.

Il responsabile della polizia federale della zona del mercato è stato arrestato per ordine del primo ministro Mustafa al-Kadhimi, annuncia un portavoce dell’esercito iracheno.

Sono inoltre partite le indagini per ricostruire le mosse dell’attentatore suicida e dare un quadro chiaro dell’attentato che è uno dei più gravi degli ultimi anni.

La capitale irachena è da diversi anni oggetto di attacchi suicidi degli affiliati dello Stato Islamico, alcuni di essi particolarmente duri e con un gran numero di morti e danni. (Fonte: AFP)
Attentato a Baghdad. La capitale irachena è da diversi anni oggetto di attacchi suicidi degli affiliati dello Stato Islamico, alcuni di essi particolarmente duri e con un gran numero di morti e danni. (Fonte: AFP)

Nonostante la sua sconfitta militare in Iraq nel 2017, l’ISIS continua ad compiere attentati terroristici nella capitale come quello di gennaio a piazza Tayaran.

In questo doppio attentato suicida persero la vita 32 persone.

 

Pierpaolo Pisciella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0