La Groenlandia sprofonda sotto la pioggia. Un disastro senza precedenti

Groenlandia 2021- AGI – Ancora un’altra volta la Terra ci “urla” il suo chiaro segnale di riscaldamento globale e se fino ad ora abbiamo provato ad ignorare gli evidenti avvisi, questa volta è il caso che ci fermiamo a pensare a delle soluzioni concrete.

Perché questa volta il segnale di allarme arriva direttamente dalla Groenlandia, terra dei ghiacci per eccellenza, che anziché essere ricoperta dalla neve, ha dovuto soccombere sotto 9 ore consecutive di pioggia

Groenlandia. Allarme cambiamenti climatici
Groenlandia. Allarme cambiamenti climatici

Lo ha riferito il National snow and ice data center (NSIDC), che ha osservato l’insolito fenomeno meteorologico, precisando che si è protratto per ben tre giorni, durante i quali precipitazioni sono state registrate da diverse stazioni meteo distanti, localizzate nel Sud e nell’Ovest della Groenlandia.

Groenlandia. Allarme cambiamenti climatici. Per tre volte in 10 anni il termometro sopra lo 0

Per la terza volta in meno di 10 anni sulla vetta più alta della Groenlandia, a 3.216 metri di altitudine, il termometro supera la soglia di zero gradi, quella di formazione della neve. Ma è stata la prima volta in assoluto che è piovuta acqua – e non neve sciolta – da quando le stazioni meteo procedono a rilievi.

L’aumento persistente e ripetuto delle temperature tra l’oceano Atlantico del Nord e l’oceano Artico, ha inoltre causato lo scioglimento di 23,1 milioni di metri cubi di ghiaccio in soli 8 mesi. (QUI il video con le immagini)

L’ allarme cambiamenti climatici non riguarda solo la Groenlandia che, metaforicamente, rappresenta solo la punta dell’iceberg, bensì coinvolge ad ampio sprettro le varie regioni che coprono il territorio del nord e che interessano la salvaguardia di svariate specie di animali.

Ne avevamo parlato, purtroppo, solo pochissimi mesi fa, quando la notizia dello scioglimento del ghiacciaio più grande del mondo aveva fatto il giro del web. (Qui l’articolo)

Sono eventi questi che hanno di certo smosso l’interesse pubblico e hanno soprattutto allertato le varie nazioni a mobilitarsi per presentare dei piani per contrastare la crisi climatica in occasione della COP26, la 26esima conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici che avrà sede a Glasgow dal 1 novembre al 12 novembre 2021.

Inoltre in Italia quest’anno avrà voce in capitolo il Movimento dei Giovani Per il Clima, che si terrà per la prima volta a Milano dal 28 al 30 Settembre 2021  e vedrà partecipare milioni di giovani provenienti da tutto il mondo, pronti a far valere la loro voce in merito alla battaglia contro la crisi climatica. (Qui l’articolo completo degli eventi)

Fonte: AGI

Silvana Uber

Vicepresidente di una casa editrice nel triveneto, scrittrice per Leonida Edizioni, Eracle Editore, Titani edizioni e talent scout per autori emergenti. Mamma, amante dell'Africa... e del prosecco!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0