Covid-19 e discoteche : finalmente si riapre?

Covid-19 e discoteche: riapertura vicina? Dopo il turismo, è stato uno dei settori più flagellati dalla pandemia di Covid-19, ma anche e soprattutto quello di cui nella fase di “ripresa” sembrano essersi dimenticati tutti: il settore delle discoteche e delle sale ballo.

Un settore, sul quale gli esperti hanno sempre espresso dubbi in merito alla sicurezza, ma che secondo gli addetti ai lavori è forse il più sicuro, e sulla cui riapertura l’Italia è nettamente in ritardo, così come la Spagna, rispetto ad altri Paesi dell’Unione Europea, come Francia e Belgio (dove la capienza massima è del 75% e l’entrata è consentita solo con Green Pass) o al Regno Unito, dove l’accesso è consentito liberamente senza alcuna misura di prevenzione.

Covid-19 e discoteche
Covid-19 e discoteche

Ora sembra aprirsi una speranza per gli addetti ai lavori, dal momento che la riapertura delle discoteche sarà uno dei temi di discussione del prossimo consiglio dei ministri, che affronterà anche la possibilità di ampliare la capienza di cinema e teatri.

Covid-19 e discoteche: il parere del Cts

Covid-19 e discoteche
Covid-19 e discoteche

Una riapertura possibile, secondo il parere del Comitato Scientifico, ma che come ribadito anche dal Ministro della Salute, Roberto Speranza, dev’essere più che mai graduale, in quanto come sottolineato dallo stesso Cts, le discoteche sono una di quelle attività “che presentano i rischi più elevati per la diffusione del virus”, trattandosi di spazi chiusi o all’aperto (soprattutto durante la stagione estiva) in cui le norme sul distanziamento saltano, e quindi è più difficile prevenire la trasmissione senza l’adozione di opportune misure di prevenzione.

Covid-19 e discoteche: le nuove regole per una riapertura sicura

Covid-19 e discoteche
Covid-19 e discoteche

Capienza. L’accesso alle discoteche sarà al 35% nel caso di strutture e locali al chiuso, mentre si estenderebbe al 50% nel caso di strutture dotate di spazi all’aperto.

Ricircolo dell’aria. All’interno dei locali dovranno essere presenti  impianti di areazione senza ricircolo d’aria che devono attenersi ai requisiti dei documenti ISS

Green Pass e mascherine. L’accesso ai locali sarà possibile solo in zona bianca e per i possessori di un Green Pass in corso di validità, che verrà verificata all’ingresso al fine di garantire il tracciamento. Inoltre, come altre attività al chiuso, sarà obbligatorio  l’uso della mascherina chirurgica per muoversi all’interno del locale, fatta eccezione per  quando si balla

Covid-19 e discoteche: c’è chi dice no

Covid-19 e discoteche
Covid-19 e discoteche

Misure, che se da una parte (Cts e governo) sono più che mai necessarie al momento per fare ripartire anche il settore delle discoteche, dall’altra sono ritenute insufficienti e ingiuste dagli addetti ai lavori e da parte della politica: Forza Italia e nel M5s chiedono ristori adeguati e immediati ai proprietari se rimarrà quello il limite, mentre Matteo Salvini ritiene tali misure “improponibili2

martina lumetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0