Come fa il vaccino a bloccare Covid-19?

Il vaccino Covid-19 blocca davvero il virus? Se sì come fa? Una domanda che, nonostante la campagna vaccinale, ancora ci si pone, alla luce dei dati sulla vaccinazione che seppure incoraggianti, sembrano essere ancora lontani dagli obiettivi prefissati dal Governo e dal Commissario all’Emergenza Figliuolo, con un gap riguardante soprattutto la fascia 50-60 anni, nonostante l’imminente obbligatorietà del Green Pass per quasi tutte le attività lavorative (dal 15 ottobre).

Dubbi e perplessità, spesso alimentati da informazioni, fornite il 90% delle volte dal Web e spesso non veritiere, tanto che l’Istituto Superiore di Sanità è dovuto intervenire chiarendo alcuni punti e smentendo molte di queste fake news, che tuttavia che diventano poi la base di molte proteste dei no vax, ai quali si associano no Green Pass.

Come funziona un vaccino Covid-19? Le fake news più comuni

Si conoscono gli effetti a breve termine, ma non quelli a lungo termine

vaccino Covid-19
vaccino Covid-19

L’incertezza degli effetti a lungo termine del vaccino rappresentano una delle principali motivazioni che spingono molto persone ad attendere prima di vaccinarsi, se non addirittura a non vaccinarsi affatto; gli effetti a lungo termine non è possibile conoscerli immediatamente, ma ci si affida alle attività di farmacovigilanza, ossia quelle attività finalizzate all’individuazione di nuove reazioni avverse causate da farmaci e vaccini, che una volta verificate, vengono inserite elencate nelle schede informative dei vari vaccini in questo caso contro il Coronavirus

Il vaccino Covid-19 danneggia il DNA e causa l’infezione

vaccino Covid-19
vaccino Covid-19

Il vaccino Covid-19,  in particolare quello di Pfizer e Moderna, non è costituito da DNA, ma da RNA, in particolare da mRNA (RNA messaggero), che una volta introdotto, rappresenta una sorta di “libretto d’istruzioni” per il nostro organismo, che per produce la proteina Spike, che rappresenta il mezzo mediante il quale il virus “aggancia” la cellula causando l’infezione. Una volta prodotta, si avrà la conseguente stimolazione del sistema immunitario che riconoscendola come estranea, comincerà a produrre anticorpi specifici contro il virus e cellule immunitarie deputare alla neutralizzazione e al blocco della replicazione virale.

Il vaccino Covid-19 è responsabili delle mutazioni e delle varianti

vaccino Covid-19
vaccino Covid-19

Il Coronavirus, così come altri virus con genoma ad RNA, è particolarmente predisposto alle mutazioni, che non sono indotte dal vaccino; si tratta infatti di un fenomeno naturale, che viene comunque osservato e controllato, in quanto come si è visto, talvolta queste mutazioni possono conferire al virus una maggiore patogenicità

Il vaccino Covid-19 non ferma il contagio del tutto

vaccino Covid-19
vaccino Covid-19

Come altri vaccini, anche il vaccino Covid-19 non ha un’efficacia assoluta, seppure sia comunque molto alta (attorno al 95%) pertanto vanno tenuti in conto casi di “fallimenti vaccinali’, ossia quei casi dove l’individuo manifesta in maniera importante l’infezione da Coronavirus nonostante la somministrazione del vaccino. Tuttavia, rispetto ad un individuo non vaccinato, chi è vaccinato nel caso di infezione, sviluppa una sintomatologia molto più lieve e ha un tempo di guarigione molto più rapido.

martina lumetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0