Britney Spears libera dopo 13 anni, revocata la tutela legale del padre

La notizia di Britney Spears libera si è diffusa a macchia d’olio, in un mix di incredulità, stupore e felicità. Com’è risaputo, la pop star statunitense era sotto custodia del padre, Jamie Spears, dal 2008, decisione presa dal governo a causa di una profonda crisi vissuta da Britney. Da quel momento si sono susseguiti anni di lotte legali e di proteste dei fan che volevano vedere la loro beniamina finalmente libera di vivere la sua vita.

La cantante, infatti, a causa della conservatorship del padre, era fortemente limitata in tutti gli aspetti della sua vita. Non poteva gestire il suo conto corrente, fare investimenti con il proprio denaro, e, addirittura, non poteva uscire con un uomo, guidare un’auto, o anche semplicemente andare da Starbucks.

Britney Spears libera grazie alla revoca del tribunale di Los Angeles

Ieri in un tribunale di Los Angeles, la lunga battaglia legale tra Britney Spears e suo padre ha finalmente raggiunto la svolta. La giudice Brenda Penny ha sancito la libertà della Spears, revocando completamente la tutela legale che da tredici anni deteneva il padre.

 

Britney Spears libera
Britney Spears libera (fonte: Instagram) – The Web Coffee

 

Non è ancora tutto finito, però, perché l’avvocato di Britney, Mathew Rosengart, vuole ulteriormente indagare su Jamie Spears e la sua condotta come tutore legale: era emerso che non gestisse adeguatamente il patrimonio della figlia, stimato a circa 60 milioni di dollari, tanto che a settembre la stessa giudice Penny lo aveva sospeso come tutore, assegnandone uno temporaneo.

All’ingresso del tribunale centinaia di fan sono andati in visibilio per la vittoria legale di Britney. Lanci di coriandoli, urla di gioia e cartelli riportanti l’hashtag #FreeBritney, virale sul web, si sono susseguiti all’uscita della star, che ha documentato il tutto sul suo profilo Instagram.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Britney Spears (@britneyspears)

Britney Spears libera – Politically Uncorrect

 

 

Martina Zennaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0