Il Covid in Italia: Aumento di contagi e No Vax nelle piazze

Covid in Italia: L’Omicron circola e No Vax tornano nelle piazze

L’incidenza del virus aumenta, la variante Omicron si diffonde mentre l’Italia si avvia verso il picco d’ondata previsto da diversi esperti per fine gennaio e i No Vax ritornano nelle piazze.

Queste le ultime informazioni in merito all’andamento del covid in Italia.

Crescono anche i ricoveri in ospedale e l’occupazione dei posti letto in terapia intensiva.  Attualmente il tasso di occupazione è al 17,5%, contro il 15,4% d’inizio gennaio.

“Nel complesso, l’Italia vive una situazione epidemica acuta. Per quanto riguarda i servizi ospedalieri, hanno un andamento che è sovrapponibile a quanto sta avvenendo anche negli altri Paesi europei ed è importante che la tendenza alla crescita dei ricoveri, possa essere invertita, proprio per cercare di evitare dei sovraccarichi dei servizi che già oggi sono fortemente impegnati”.

covid in italia
covid in italia

Insieme alla diffusione e circolazione della variante Omicron, ricominciano i sit-in di protesta dei No vax nelle piazze italiane, il primo a Roma. A protestare contro il Green Pass almeno cinquemila persone in piazza San Giovanni in Laterano.

Libertà e verità” è l’urlo contro la dittatura sanitaria, di uomini, donne, ma anche bambini quasi tutti senza mascherine, accalcati fin oltre l’incrocio per via Carlo Felice, chiuso per sicurezza al traffico come le vie limitrofe.

É già finita” urla qualcuno dal palco inavvicinabile per la tanta folla, a dispetto delle norme contro la diffusione del contagio.

covid in italia
covid in italia

Nessuna bandiera di partito, ma solo tricolori e un timido inizio di inno nazionale per la manifestazione disertata dai maggiori esponenti del movimento no-vax eppure presa d’assalto da tanti cittadini comuni arrivati da più parti d’Italia.

“Nessun virus è più pericoloso della paura”

si legge in un cartello,

“Meglio morire liberi che vivere senza libertà”

La pandemia qui oggi sembra tutt’altro che attuale. È una piazza surreale, lontana anni luce da quelle che sono le norme imposte dal governo per evitare la diffusione del contagio. Si parla di “moneta sovrana”, di “nuova Lira da far circolare in Italia”: è una “folla di liberi e pensanti”, dicono dal palco. Una folla che “continuerà a unire i corpi contro la disgregazione”.

Elena Ciccarone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0