Tensioni Ucraina-Russia: le aziende italiane a rischio cybernetico

La tensione sempre più forte tra Ucraina e Russia sta innescando una vera e propria reazione a catena che sta coinvolgendo i due fronti, quello orientale e quello “occidentale”, con ripercussioni anche in Italia : una minaccia cybernetica potrebbe riguardare tutte quelle aziende italiane che hanno una delle loro sedi in Ucraina.

Minaccia cybernetica: le aziende italiane in Ucraina in pericolo

Una minaccia, che come annunciato dall’ Agenzia per la cybersicurezza nazionale, potrebbe coinvolgere le circa 160 aziende del nostro Paese che hanno sede soprattutto nella capitale Kiev, ma che sono dislocate anche in regioni occidentali confinanti con paesi dell’ Unione Europea (Uzhgorod, Lviv, Cernivtsi, Ivano-Frankivsk) che più che mai in questi giorni rappresentano un fronte bollente.

Nello specifico, l’Agenzia ha riferito di “danni a obiettivi digitali” dell’ Ucraina da parte della potenza sovietica i cui effetti potrebbero ripercuotersi inevitabilmente anche su quelle imprese italiane che hanno rapporti con operatori presenti in territorio ucraino.

L’attacco possibile alle aziende italiane sarebbe solo un capitolo dell’eterna guerra  che i due Paesi combattono anche a livello digitale, che solo tra ieri ed oggi ha visto decine di siti governativi ucraini messi offline.

Accuse, quelle mosse dal governo di Kiev, che il governo di Putin ha respinto immediatamente al mittente, attraverso il suo portavoce Dmitri Peskov:

“Gli ucraini danno la colpa di tutto alla Russia, anche del maltempo nel loro paese”

minaccia cybernetica
minaccia cybernetica

Una situazione sul filo del rasoio, che ha messo in allarme l’ Acn( Agenzia per la cybersicurezza nazionale) che ha  invitato le varie aziende nostrane presente in Ucraina ad incrementare i livelli di protezione delle infrastrutture digitali, al

martina lumetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0