Tensione nel Donbass: la guerra Russia-Ucraina è imminente

“Il piano è già iniziato” : parole forti, quelle pronunciate da Boris Johnson, in merito allo scoppio di una possibile guerra Russia-Ucraina, che nelle ultime ore sta diventando sempre più concreto.

Un piano che non prevederebbe un attacco delle truppe di Putin da più fronti e non solo da quello della regione del Donbass. Nello specifico, Putin starebbe preparando attacchi multipli dal fronte bielorusso e attorno alla capitale ucraina, Kiev, sia via terra che via aerea.

Guerra Russia-Ucraina: segnali di forte tensione del Donbass

Guerra Russia-Ucraina
Guerra Russia-Ucraina

Donbass, che al momento rappresenta il fronte più caldo, dove nelle ultime ore e nella notte precedente non sono mancate esplosioni ed attacchi da parte delle milizie ucraine all’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk, nella quale si è provveduto nei giorni scorsi ad un’evacuazione massiccia della popolazione.

Autoproclamazione, insieme a quella della repubblica popolare di Lugansk, accolta con un referendum dai deputati russi, ma non dal governo di Kiev.

Nelle prime ore del mattino, secondo il rapporto dell’agenzia di stampa russa Tass, sotto attacco sarebbero anche altre città, come quelle di Dokuchayevsk, Oktyabr, Sosnovskoye, Aleksandrovka e Spartak

Guerra Russia-Ucraina: gli abitanti del Donbass chiedono la cittadinanza russa

Guerra Russia-Ucraina
Guerra Russia-Ucraina

Città, la cui popolazione è stata prontamente evacuata verso la regione russa di Rostov e che in massa, secondo quanto dichiarato da Viktor Vodolatsky, deputato della Duma di Stato della regione sta richiedendo fortemente ai servizi di migrazione di “ottenere la cittadinanza russa” per essere tutelata in caso di ripercussioni.

Guerra Russia-Ucraina: appelli dell’UE inascoltati?

Una situazione altamente delicata, quella del fronte est europeo, dove gli appelli dell’Unione Europea ad una cessazione delle ostilità sembrano essere ben lontani dall’essere ascoltati, e come  dichiarato dall’alto rappresentante per la politica estera Ue, Borrell, tutto ciò desta ” grave preoccupazione, aggravata dall’aumento delle violazioni del cessate il fuoco in Ucraina orientale negli ultimi giorni”

martina lumetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

google.com, pub-1977910587878590, DIRECT, f08c47fec0942fa0